Giovanni Falcone, l’uomo che sfidò Cosa Nostra – anticipazioni prima puntata

Giovanni Falcone, l’uomo che sfidò Cosa Nostra – anticipazioni prima puntata

Mercoledì alle ore 21.10 su Raiuno andrà in onda la prima puntata della miniserie che omaggia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino


A 21 anni dalla scomparsa di Giovanni Falcone datata 23 maggio 1992, Raiuno propone una fiction dedicata al magistrato ucciso da Cosa Nostra nella strage di Capaci dove morirono anche alcuni uomini della scorta e sua moglie, Francesca Morvillo. In questa fiction in due puntate partecipano Massimo Dapporto, Elena Sofia Ricci ed Emilio Solfrizzi.

La storia è ambientata a Palermo nel 1980. Giovanni Falcone, appena separato e approdato al Palazzo di Giustizia, incontra il suo vecchio amico di infanzia Paolo Borsellino che sta indagando su alcuni clan mafiosi del capoluogo siciliano. Falcone  accetta di indagare su Rosario Spatola e, nel mentre, incontra anche Francesca Morvillo, una sua amica, a cui promette di rivedersi.

Il magistrato è sempre più preso dalle indagini: anzichè andare ad una festa dove c’è anche Francesca, rimane in tribunale per delineare l’albero genealogico di Rosario Spatola, Salvatore Inzerillo e John Gambino. Decide così di seguire anche i movimenti bancari dei mafiosi per inchiodarli ma una terribile notizia lo sconvolge: il procuratore Gaetano Costa viene trovato morto.

Intanto Albert Gillet, uomo che trafficava droga per conto dei boss di Cosa Nostra, viene arrestato. Falcone lo interroga anche grazie a Rudolph Giuliani scoprendo dove si trovano le raffinerie in Sicilia. Le indagini portano inoltre a scoprire che dietro la misteriosa identità del latitante Joseph Bonamico si nasconde il finanziere Michele Sindona.

La prima puntata si conclude con Giovanni che porta Francesca a Corleone nei luoghi dove i boss Toto Riina e Bernardo Provenzano hanno incominciato la propria carriera criminale. La donna non vuole assolutamente lasciare il magistrato, pur conscia dei tanti rischi del suo lavoro. (a.f.)

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto