Giorgio Panariello, lo show abbia inizio

Giorgio Panariello, lo show abbia inizio

Uno show classico, uno show del lunedì, una cosa “alla Fiorello” tanto per intenderci, anche se il protagonista potrebbe non…


Uno show classico, uno show del lunedì, una cosa “alla Fiorello” tanto per intenderci, anche se il protagonista potrebbe non essere d’accordo con la definizione. Non per snobismo, ma perché la sua bella carriera da vantare Giorgio Panariello ce l’ha, eccome. Sta di fatto che adesso tutti lo attendono al varco, “Panariello non esiste” comincerà il 5 marzo e andrà avanti per quattro puntate, la rete è Canale 5, la sfida è aperta. Il comico toscano ha confermato a Tv Sorrisi e Canzoni: “Dopo Fiorello mi stanno aspettando tutti con i fucili puntati. Ma io sono tranquillo. Gli ascolti si ottengono non solo per ciò che fai tu, ma anche per ciò che fanno contro di te. Se Ibrahimovic gioca da solo in area di rigore che dici, farà gol? De Filippi, Bonolis, Zelig… Ho scelto il lunedì perché sono dieci anni che vado contro tutti“.

Panariello non viaggerà solo, con sé una spalla d’eccezione: Nina Zilli, reduce da un festival di Sanremo che l’ha vista interprete di una canzone poco premiante ma che la riconduce direttamente a Mina. Già, Mina e il mitico “Studio Uno“, probabilmente somiglia più a questa la chiave “classica” che Panariello vorrebbe inseguire. E in attesa di dettagli ufficiali, non resta che affidarsi a quanto anticipato dal settimanale. La promessa di privilegiare la fantasia ma di non trascurare la vita reale. Vita fatta di “tornisti” che “hanno imparato a fare lavori veri, come sarto, barista, artigiano del vetro, e non a pomiciare in tv“.
E poi l’irrinunciabile galleria delle maschere, dove accanto ai nomi ben conosciuti dal pubblico si fanno largo nuovi personaggi, come “Paul Lagerfeld, il fratello dello stilista Karl, un cinico che adatta i vestiti d’alta moda a colpi di chirurgia, tagliando le modelle. E gli avanzi li dà al cane“. E largo, infine, a monologhi dedicati alla società contemporanee, con una promessa “non mi atteggerò a Messia“.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto