Gerry Scotti accusa “sono troppo spesso in televisione”. Poi chiarisce tutto a TvTalk

Gerry Scotti accusa “sono troppo spesso in televisione”.  Poi chiarisce tutto a TvTalk

Gerry Scotti sovresposto a Mediaset: è polemica! Forse… Ma anche no! Settimana – la scorsa – densa di affermazioni forti,…


Gerry Scotti sovresposto a Mediaset: è polemica! Forse… Ma anche no! Settimana – la scorsa – densa di affermazioni forti, titoli e smentite per Gerry Scotti nei confronti della dirigenza di Canale5, dal direttore della rete, Massimo Donelli, al direttore generale Mediaset,  Alessandro Salem. Tutto ha inizio con la conferenza di presentazione di Paperissima, fortunatissimo format di Antonio Ricci, giunto ormai alla quattordocesima edizione, condotto per la quarta volta dalla coppia Scotti – Michelle Hunziker. In quella sede Scotti, raccogliendo la polemica innestata da Ricci, ha affermato che la sua sovraesposizione in questa stagione televisiva è diventata eccessiva e che per il futuro si sarebbe tutelato per vie legali per impedire che ciò possa accadere di nuovo. (Il conduttore ha chiuso la scorsa settimana il programma di successo Io canto, è tutte le sere al timone del preserale Chi vuole essere milionario e verrà trasmessa una replica del suo film di Natale con Lino Banfi, oltre appunto ad essere ora settimanalmente in onda con Paperissima, ndr). Si scatena un polverone, ma giovedì (scorso) Scotti fa un passo indietro: “I giornali hanno esasperato i toni“. Giovedi escono anche gli ascolti della prima puntata di Paperissima: stravince la serata con più di sei milioni di telespettatori ed uno share superiore al 23%. Gerry Scotti chiude definitivamente la polemica a Tv Talk:Il tono del mio discorso non era aggressivo nei confronti della dirigenza Mediaset, anche perché nel corso della stagione il problema con loro l’ho affrontato ampiamente. Non capiterà più di vedere un Gerry così sovraesposto. Da qui però a dire che io sono una vittima ne passa. Sono un uomo fortunatissimo, che fa un lavoro che ama e guadagno anche parecchio per questo. Perciò, tutelare la mia professionalità è una cosa sentirmi vittima decisamente no“. Alla domanda se all’azienda non si possa dire di no Scotti risponde “certo che si puo’, e’ quello che cercherò di fare per tutelarmi, ma è anche vero che se i risultati continuano ad essere così positivi diventa difficile dire di no“. Tutto è bene ciò che finisce bene. (eb)

Gerry e Michelle, conduttori di Paperissima





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto