Gerardo Pulli vince Amici 11 e vuole scrivere una canzone per Emma

Gerardo Pulli vince Amici 11 e vuole scrivere una canzone per Emma

Ricordi, sogni e desideri del vincitore di Amici di Maria De Filippi. Chi è Gerardo Pulli?


Una vittoria che tutti si aspettavano, una vittoria quasi scontata: Gerardo Pulli ha trionfato sul palco di Amici 11 e davanti a un nutrito pubblico che ha applaudito, pianto e sorriso assieme a lui. Allievo di Mara Maionchi, Gerardo ha spiazzato tutti con quella sua voce da rocker in là con gli anni, a metà strada tra Vasco Rossi e Bruce Springsteen – proprio volendo esagerare, sia chiaro -, ha fatto innamorare tutte le ragazze con quei suoi occhioni azzurri, ma dentro la scuola di Maria De Filippi ha perso la testa anche lui per Valeria, sua compagna.

Tv, sorrisi e canzoni dedica a Gerardo un’intervista nella quale il cantautore si racconta: racconta la sua esperienza ad Amici, il suo rapporto con la famiglia e la sua voglia di scrivere una canzone per Emma.

“Un cantautore deve puntare su se stesso, devi spogliarti completamente e concederti e a volte scendere a compromessi. Amici all’inizio era un compromesso,poi è diventato un piacere, per me è diventata come una casa, piena di grandi professionisti, dagli autori a Maria De Filippi, menti invidiabili”

E su Grazie di Michele che non l’ha voluto nella sua squadra motivando la scelta con un secco “non sai cantare”, cosa risponde Gerardo?

“Non trovo che per fare musica bisogna avere uno strumento vocale di chissà quali potenzialità, sì può essere uno strumento in più, ma ci sono tanti aspetti diversi, penso a Lorenzo Jovanotti, sono convinto che anche De Andrè se nascesse oggi farebbe molta più fatica”

E le sue canzoni come nascono?

“A volte le canzoni escono dal nulla, a volta ci vuole più tempo, comunque le cose più ragionate son quelle che escono più brutte. Io sono ossessionato dalla società da come è strutturata, dalle mancanze, dalle finte libertà e più o meno nelle canzoni si sente questa cosa. Una canzone, “Scacco matto”, parla della lotta contro se stessi, parla di una persona che gioca a scacchi con se stesso e riesce a perdere”

E come ricorda quei momenti di sconforto in cui ha pensato di abbandonare la scuola di Amici?

“Arrivavo a Roma con il treno alle sei del mattino e aspettavo fuori dagli studi tre ore per entrare, mi sono detto: ho fatto tutto questo e me ne vado adesso? Pensavo alla mia musica, volevo farla ascoltare agli altri, è stato un atto di protezione nei confronti della mia musica”

E dei suoi colleghi di Amici cosa pensa?

“Dei big trovo in Emma una forza della natura, mi piacerebbe scrivere per lei una canzone. Dei miei compagni se devo optare per l’autorato scelgo Stefano Marletta, per l’interpretazione Valeria, ha delle originalità molto particolari”





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto