Geordie Shore, settima stagione: Sophie Kasaei fuori dal programma per razzismo

Geordie Shore, settima stagione: Sophie Kasaei fuori dal programma per razzismo

Ecco i motivi che hanno spinto la produzione a cacciarla


Anche i Geordies devono imparare a rispettare le regole o le sanzione potrebbero essere molto dure. I ragazzi di Newcastle sono diventati degli autentici idoli per milioni di fan in tutto il mondo. Dopo il mitico Jersey Shore dove alcuni giovani italo-americani ne combinavano di cotte e di crude, ora è il turno degli scapestrati della città inglese.

Ma a tutto c’è un limite. Gary ‘Gaz’ Beadle, Charlotte-Letitia Crosby, Vicky Pattison e tutti gli altri protagonisti del reality hanno sempre dato il ‘meglio’ di sè in fatto di abbordaggi, feste a base di alcool, serate in discoteca e, in generale, divertimento sfrenato. Tuttavia la produzione ha deciso che un membro del gruppo deve abbandonare la trasmissione.

Si tratta di Sophie Kasaei. La ragazza è stata protagonista insieme a Vicky di una rissa al Florita’s Bar di Newcastle dopo il rientro dall’avventura australiana che ha visto l’allegra ciurma protagonista della sesta stagione del programma. In seguito a questo spiacevole episodio, la produzione ha deciso di sospendere momentaneamente le riprese della settima serie.

Sophie dovrà abbandonare i suoi amici poichè la 23enne è stata accusata di aver pronunciato insulti razzisti. La frase incriminata è: “I hate niggaz!” Un portavoce di MTV ha precisato: “Sophie Kasaei è stata allontanata dal cast di Geordie Shore ed è stata oggetto di alcune indagini a seguito di un comportamento offensivo. MTV e la Lime Pictures hanno deciso che il ritorno nel programma di Sophie è stato inappropriato.

E’ stato un duro colpo per gli altri ragazzi che, a loro volta, sono stati ammoniti: certi comportamenti non saranno più tollerati. (a.f.)

Geordie Shore – trailer della sesta stagione





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto