Game of Thrones 5×02 The House of Black and White trama e recensione

Game of Thrones 5×02 The House of Black and White trama e recensione

Game of Thrones 5×02 The House of Black and White parla di violenza, vendetta e paura


Game of Thrones 5×02 The House of Black and White è molto politica, i nuovi potenti devono imparare cosa significa governare.
Daenerys sembra in particolar modo dover imparare in fretta cosa vuol dire. A Meereen gli uomini di Dany trovano un figlio dell’arpia, i ribelli, e, dopo che Ser Barristan racconta il modo brutale in cui suo padre somministrava la giustizia, la madre dei draghi decide di istituire un processo
. In un eccesso di lealismo Mossador, uno dei primi sostenitori di Dany a Meereen e il suo consigliere locale, decide di ammazzarlo per conto suo e di lasciarlo per strada. Dany a questo punto deve per forza giustiziarlo e decide di farlo in pubblico, circondata da schiavi liberati e ex padroni.
La morte di Mossador crea una agitazione e Meereen si trova sull’orlo della guerra civile.

Game of Thrones 5x02 The House of Black and White trama e recensione

A nord la trama si fa sempre più interessante per Jon Snow. Stannis si è, prevedibilmente, molto arrabbiato per la dimostrazione di Jon nei confronti di Mance Rayder ma, nonostante questo, decide di offrire al bastardo della famiglia Stark il regno degli Stark se lui decidesse di giurargli fedeltà. Stannis fa questa proposta a Jon consapevole del fatto che se Alliser Thorne venisse eletto comandante dei corvi la vita per Jon diventerebbe difficile. Jon chiaramente è lusingato ma decide di rifiutare e grazie al lavoro di Sam e Maester Aemon viene eletto Lord comandante. Con l’elezione con un margine così stretto sarà comunque un periodo difficile per Jon, dovrà imparare in fretta a comandare come Daenerys.

Game of Thrones 5x02 The House of Black and White trama e recensione

Un aiuto a Dany potrà arrivare da Varys e Tyrion che sono in viaggio per Meereen. Tyrion beve e si lamenta e vorrebbe lasciare la carrozza ma Varys lo dissuade dicendo che Cersei ha offerto un titolo a chi porta la sua testa a re Tommen. Inizieranno ad arrivare molte teste di nani a King’s Landing. Poco dopo la prima testa Cersei tiene la prima riunione del consiglio ristretto e evita accuratamente di nominare la Mano del Re e offre a suo zio Kevan il titolo di Capo della guerra . Kevan, tuttavia, rifiuta di prendere ordini dalla Regina madre e torna a Casterly Rock.

Cersei ha anche altre cose di cui preoccuparsi. Riceve, infatti, da Dorne una collana di sua figlia Myrcella su di una statua di una vipera. Cersei si sente impotente e se la prende con Jaime che decide di partire per Dorne per portare loro figlia a casa. Cersei è colpita da Jaime ma la missione di per sé è suicida. Nonostante le premesse non siano le migliori Jaime parte verso sud con Bronn.

Game of Thrones 5x02 The House of Black and White trama e recensione

A Dorne è Ellaria Sand che crea problemi e che vorrebbe vendicarsi su Myrcella. Per fortuna della piccola Baratheon/Lannister il principe di Dorne è più saggio del fratello Oberyn, protegge Myrcella e rifiuta di andare in guerra per la morte del fratello.

Per gli amanti dei draghi ricompare anche Drogon, che si fa quasi toccare da Daenerys ma vola via verso mete sconosciute.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto