Game of Thrones 5×04 Sons of the Harpy trama e recensione

Game of Thrones 5×04 Sons of the Harpy trama e recensione

Game of Thrones 5×04 Sons of the Harpy è un carnaio, morti e rivelazioni abbondano


Game of Thrones 5×04 Sons of the Harpy comincia con Tyrion che ha cambiato location, dal viaggiare in un carro chiuso con Lord Varys è passato a a viaggiare in una nave con Ser Jorah Mormont, che Tyrion non ha ancora inquadrato, ma la destinazione non è cambiata: Daenerys Targaryen.

Game of Thrones 5x04 Sons of the Harpy trama e recensioneJaime e Bronn si imbarcano su di una nave mercantile per Dorne ma Bronn non è per niente soddisfatto di come Jaime ha organizzato la missione, o meglio, per come non l’ha organizzata. Jaime insiste con lui sul fatto che lui debba essere presente al salvataggio di sua “nipote”. L’uccisore di re sostiene anche che nel caso gli capiti di nuovo tra le mani Tyrion lo ucciderà.

Game of Thrones 5x04 Sons of the Harpy trama e recensione

I due attraccano a Dorne e Jaime fa l’ennesima pessima scelta, come Bronn non manca di sottolineare, lascia andare il capitano della nave nonostante quest’ultimo sappia della loro missione.
La missione continua ad andare a gonfie vele, i due devo uccidere un gruppo di uomini di Dorne e Bronn salva Jaime da un serpente.

Come se non bastasse Ellaria incontra le Sand Snakes, le figlie di Oberyn Obara, Tyene e Nymeria, le quali hanno catturato il capitano della nave di Jaime e ora sanno che l’Uccisore di re è a Dorne e probabilmente vorrà rapire Myrcella. La missione del dinamico duo diventa sempre più disperata.

Ad Approdo del re Cersei continua a complottare contro i Tyrell, prima manda Ser Mace Tyrell a parlare con la Iron Bank di Braavos poi offre a gli Sparrow via libera. I fanatici sono nemici anche degli omosessuali e Cersei li indirizza verso il suo promesso sposo, Loras Tyrell. Approdo del re è sconvolta da questi folli che con una stella a sette punte incisa sulle fronti attaccano chiunque non segua i precetti della fede e Ser Loras viene arrestato.

Game of Thrones 5x04 Sons of the Harpy trama e recensioneMargaery è su tutte le furie e chiede a Tommen la liberazione di suo fratello. Tommen chiede alla madre di liberare Loras ma Cersei si finge innocente e incolpa solo gli sparrow riguardo l’arresto del fratello della regina.
Tommen allora fa visita a High Sparrow ma non combina nulla: non ha il rispetto né dei fanatici né del popolo. Quando il povero Tommen torna da Margaery raccontando il suo fallimento la regina non è contenta.

Sul muro Stannis non ha ancora abbandonato i guardiani. Sua moglie inizia a chiamare la figlia Shireen “debolezza” ma Melisandre assicura che nelle vene della giovane scorre la forza reale di suo padre e fa in modo che Stannis la porti a Winterfell quando ci sarà la battaglia per il nord.

Melisandre è molto attiva, e si presenta nuda al nuovo Lord comandante, Jon Snow, dicendogli che ci sarebbe potere e vita nella loro unione ma Jon rifiuta. I motivi del rifiuto sono il suo giuramento e, forse, il fatto che è ancora innamorato della sua donna selvaggia. Melisandre non la prende benissimo.
Shireen, nel frattempo, visita il padre e le chiede se si vergogna di lei. Lui le racconta di come prese la Grayscale da bambina e di come lui abbia rifiutato di consegnarla al “lazzaretto” e di rassegnarsi alla sua morte.

Game of Thrones 5x04 Sons of the Harpy trama e recensioneSansa visita la tomba di sua zia Lyanna nelle cripte sotto Winterfell e Ditocorto sbuca dal nulla per raccontargli la storia del torneo di Harrenhal.
Tutti i nobili del regno si erano riuniti a Harrenhal per il torneo. Il principe Rhaegar Targaryen vince il torneo contro Barristan Selmy, tutti erano felici, ma Rhaegar rovina la festa decidendo di donare la corona di fiori del vincitore a Lyanna Stark al posto di sua moglie Elia Martell.
Per coronare la giornata il figlio del Re folle decide di rapirla e violentarla.
Ditocorto sembra sapere altro sulla faccenda ma, invece, dice a Sansa che sta per andare ad Approdo del Re. Sansa è preoccupata ma Baelish la rassicura dicendole che se Stannis attaccherà e vincerà sarà nominata Guardiana del nord in caso contrario sarà, comunque, la moglie del padrone del nord, in ogni caso dovrebbe finire bene per lei.

A Meereen Ser Barristan Selmy parla a Daenerys di suo fratello Rhaegar. Il vecchio consigliere dice che il principe non amava combattere ma preferiva cantare e lo faceva spesso per le strade di Approdo del Re. Pare ci fosse un forte legame tra i due e dal suo racconto si fa fatica immaginare questa anima gentile rapire e stuprare la povera Lyanna Stark.
Daenerys continua a rifiutare di aprire di nuovo i combattimenti all’ultimo sangue ma mentre Hizdahr zo Loraq parla per le vie della città una truppa di Unsullied viene attaccatar dai un gruppo di Figli dell’Arpia. Verme Grigio resiste e viene quasi salvato da Ser Barristan Selmy ma alla fine entrambi soccombono. Meereen è sempre più sull’orlo della guerra civile e Daenerys ha perso due dei suoi consiglieri più fidati.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto