Formula 1 – Fernando Alonso infuriato: “Colpa della strategia”

Formula 1 – Fernando Alonso infuriato: “Colpa della strategia”

Lo spagnolo punta il dito contro le scelte fatte


La Ferrari e Fernando Alonso sono al punto di partenza. Dopo aver riaperto il Mondiale a Silverstone, complice il guasto che ha causato il ritiro di Sebastian Vettel, il pilota di Oviedo ha dovuto correre in difesa sul tracciato tedesco del Nürburgring. Il quarto posto di certo non soddisfa il campione mondiale del 2005 e del 2006.

Vettel ha infatti trionfato mettendo la sua Red Bull davanti alle Lotus dell’ex pilota di Maranello Kimi Raikkonen e di Romain Grosjean. Nando ha cercato di superare in tutti i modi quest’ultimo nelle tornate conclusive del GP di Germania ma, arrivato sotto la soglia del secondo di distacco, non è riuscito a sferrare l’attacco decisivo per il podio.

Ora i punti di distacco dal tedesco sono diventati 34 ma Alonso deve anche guardarsi alle spalle da Raikkonen. Il finlandese insidia la seconda posizione essendo distante solo 7 punti dall’asturiano. Alonso ha confessato: “Abbiamo patito il diverso rendimento delle gomme rispetto alle aspettative e siamo stati penalizzati dalle scelte fatte sabato.

Fernando, combattivo come al solito, non sembra accontentarsi della quarta piazza: “Non siamo stati abbastanza competitivi, specie nel primo stint. Abbiamo pagato il prezzo di fare 4 giri con le gomme in qualifica.” Lo spagnolo continua: “Noi al giro 14 abbiamo finito le gomme mentre ad esempio Button si è fermato al 21.mo giro.

In conclusione ha affermato: “Lì abbiamo perso tutto il vantaggio della nostra strategia con le gomme troppo usate.” In Ungheria sarà necessario migliorare durante la pole per stare il più possibile avanti in griglia di partenza. Servirà ritrovare una Ferrari competitiva sul giro veloce per contrastare Vettel. (a.f.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto