Festival dell’Oriente – Una meravigliosa esperienza per tutti i sensi

Festival dell’Oriente – Una meravigliosa esperienza per tutti i sensi

Siamo andati al Festival dell’Oriente, a Novegro, per voi e ci siamo persi in una festa per i sensi, una gioia per l’anima, tanto che vorremmo ritornarci subito e chiaramente estendiamo l’invito anche a tutti voi, andiamo?


Se non siete ancora stati al Festival dell’Oriente (dal 24 al 27 aprile e dal 1 al 4 maggio a Novegro, Milano) fatevi un enorme piacere e andateci di corsa. Vi aspettano 5 padiglioni, oltre a uno spazio esterno, stracolmi di cose da vedere, gustare e provare. Si va dalla gastronomia di ogni nazione del continente asiatico fino all’artigianato, all’arredamento, alla cura della casa e del corpo. Noi di DaringToDo siamo andati a “testarlo” per voi lettori, insieme a una marea di gente, tutta entusiasta di questa festa della cultura e della tradizione orientale.

Al modico prezzo di 10 euro potrete compiere un vero e proprio viaggio nell’esotico oriente rimanendo a pochi km dal centro di Milano. Il Festival dell’Oriente è una esperienza che coinvolge tutti i sensi. Una volta entrati in uno dei tanti padiglioni si viene travolti dai colori dell’abbigliamento e del mobilio, ma anche dagli odori della cucina asiatica, dalle spezie e dagli aromi e dai sapori inconfondibili e di cui ci si innamora subito. Possiamo toccare con mano la perfetta seta cinese e la stoffa ruvida delle vesti da karateka giapponesi e da inverno della Mongolia. Ed infine possiamo udire canti e musiche sacre e profane legate alla lunga tradizione dei popoli presenti.

Se volete vedere dal vivo un incontro di arti marziali, magari di Wing Chung o di Shaolin, se volete gustarvi una commedia farsesca fatta da professionisti di Bollywood o se volete godervi la pace e la precisione della cerimonia del the o della vestizione del Kimono, questo è il posto adatto per voi. Dalla violenza degli scontri fisici, perfettamente coreografata, alla dolcezza dei movimenti dei maestri di tai chi e della sacra arte della calligrafia giapponese. Ma anche la possibilità di godere di massaggi speciali, di segreti per migliorare la propria salute spirituale come lo yoga, la meditazione il percorso verso la perfezione della filosofia buddhista. Altro che 5 sensi, qui c’è la pace dei sensi, anche di quelli segreti.

Ce n’è per tutti i gusti insomma, anche per chi è ancora ostico verso gli usi e i costumi di questo esotico continente non più così lontano.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto