Don Matteo: al via le riprese e le repliche

Don Matteo: al via le riprese e le repliche

La nona stagione è alle porte, ma in attesa di vederla, ecco le repliche della fiction su RaiUno.


Il successo incredibile di Don Matteo sembra non volersi arrestare. Nonostante stia per arrivare la nona stagione, quella di cui tutti stanno parlando e quella che si attende con ansia soprattutto per il cambio di location – da Gubbio a Spoleto dopo ben 8 anni di riprese -, gli italiani sembrano non averne mai abbastanza.

La serie tv prodotta dalla Lux Vide continua ad essere protagonista dei palinsesti della tv generalista e come sempre accade, gli ascolti non sono mai deludenti, anzi. Ancora una volta, dunque, andranno in onda le repliche di Don Matteo, stavolta si tratta di Don Matteo 6: sembra quasi che RaiUno voglia “riscaldare” i telespettatori della rete ammiraglia della televisione di Stato, sembra quasi che voglia quasi prepararla per Don Matteo 9, che stando ai calcoli e alle ultime indiscrezioni dovrebbe arrivare in autunno.

Don Matteo 6 andrà in onda dalle 11:30 alle 13:30 dal lunedì al venerdì e intanto tutto il cast, la regista e la produzione sono arrivati a Spoleto da metà maggio per preparare la nuova stagione. A raccontare l’esperienza ci ha pensato prima di tutto Terence Hill, che ha espresso il suo personalissimo pensiero sulla fama e l’affetto che Don Matteo è riuscito a conquistarsi negli anni:

Don Matteo  piace perché è così, semplice. Come  Papa Francesco, che piace tantissimo: dice le cose che i nostri politici non hanno il coraggio di dire. Ha usato l’immagine della torre di Babele, dove se cadeva un mattone era un dramma, ma se moriva un operaio non succedeva niente, per farci capire che ci preoccupiamo tanto dei mercati ma non ce ne importa niente se muore un uomo.

Anche la regista Monica Vullo fa sapere:

Nella serie precedente gli ascolti sono stati persino più alti del previsto:Don Matteo sta andando benissimo, di solito una fiction che dura per anni dopo un po’ inizia a prendere spettatori; non è il caso di Don Matteo dove sta succedendo esattamente  il contrario.

Ultimo, ma non meno importante, il pensiero di Nino Frassica che racconta con la sua solita ilarità la sua esperienza come attore protagonista in Don Matteo:

“Ho iniziato sposino poi sono diventato padre, suocero e nonno. Tra due anni potrei andare in pensione e fare Don Matteo da pensionato, un po’ come Nino Manfredi in Linda e il brigadiere”.

(b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto