Don Matteo 10 antcipazioni, Terence Hill muore parola di Gianni Boncompagni

Don Matteo 10 antcipazioni, Terence Hill muore parola di Gianni Boncompagni

E con il parroco più celebre della televisione anche Luca Zingaretti e il Commissario Montalbano, ecco il feroce attacco del papà di Non è la Rai


Mentre tutta Italia attende di scoprire quale sarà il futuro di Don Matteo 10, mentre si aspetta di conoscere tutte le anticipazioni e le news sulla prossima stagione che potrebbe arrivare nel 2015, ecco che qualcuno ha deciso di prendere la parola e di dire la sua sulla storica fiction targata Lux Vide e Rai. Una premessa però è di rito: Don Matteo è un prodotto vincente, una fiction creata ad hoc per appassionare e per far felici i telespettatori di tutte le età. Nel corso degli anni, pur mantenendo costantemente una formula standard e un cast statico e rinnovato raramente e soltanto a grandi linee, la fiction ha convinto e continua a convincere nonostante la longevità.

Come se non bastasse poi, anche le repliche di Don Matteo sono viste e riviste e continuano a mietere successi e consensi inaspettati un po’ per tutti. Il merito è forse del viso rassicurante di Terence Hill e e di quel sottotesto buonista che del resto fa comodo, piace e di cui si ha bisogno. Il lieto fine, durante questi anni difficili è il tratto distintivo atto a fidelizzare telespettatori e pubblico. Insomma, Don Matteo piace, non stanca e siamo certi che anche in futuro sarà in grado di non perdere il suo appeal.

PER CONOSCERE TUTTE LE ANTICIPAZIONI DI DON MATTEO 10, CLICCATE QUI

Di diverso avviso è però uno dei pionieri della televisione italiana, Gianni Boncompagni che, qualora dovesse diventare direttore della Rai, avrebbe chiaro in testa quello che dovrebbe essere il destino di Don Matteo e del Commissario Montalbano. Durante un’intervista per IlGiornaleOff il papà artistico di Ambra Angiolini ha dichiarato senza mezzi termini:

“[…] Fucilerei Don Matteo a piazza Mazzini davanti al cavallo, con tutti gli autori. Terence Hill: fucilato con gli autori, avvertirei le famiglie. A Montalbano darei l’ergastolo! E poi quelli di Rete Quattro, dalle segretari ai dirigenti… per tutti il carcere duro, 41 bis”.

Insomma, diciamo che non le manda a dire Gianni Boncompagni e diciamo che i fan di Don Matteo non sono poi così felici di questa sua dichiarazione poco carina nei confronti di un prodotto televisivo comunque di punta a capace di catalizzare l’attenzione di milioni e milioni di telespettatori. Staremo a vedere se arriveranno risposte a questa provocazione, oppure se tutto finirà nel dimenticatoio. Nel frattempo si aspetta la nuova stagione di Don Matteo e chissà quali saranno le novità.

PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SU DON MATTEO 10, CLICCATE QUI

(b.p.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto