David Beckham si ritira dal calcio: “è il momento giusto”

David Beckham si ritira dal calcio: “è il momento giusto”

David Beckham rifiuta l’offerta del Paris Saint-Germain e a 38 anni decide di lasciare il calcio. Addio allo Spice Boy del pallone.


Anche i calciatori vanno in pensione e lo fanno in un’età giovane, anzi giovanissima. E’ il caso di David Beckham che si congederà dal calcio allo Stade du Mustoir di Lorient tra dieci giorni. Più che un calciatore Becks è stato è vero e proprio marchio di fabbrica, un’icona pop moderna, una figura importante sotto tanti punti di vista e un volto riconoscibilissimo.

Ha prestato il suo corpo a marchi importanti come Armani ed H&M, ma anche Samsung e Sainsbury, ha prestato la sua figura e la sua immagine per importanti campagne umanitarie senza mai tirarsi indietro. L’Adidas lo ha sponsorizzato dall’inizio della sua carriera e tutti i suoi 20 tatuaggi sono stati replicati da milioni di fan adoranti nel mondo. A lui e al suo inconfondibile destro si è stato ispirato anche il film Bend It Like Beckham, tradotto non correttamente in italiano Sognando Beckham. Lui, bello e bellissimo, sposa un’altra icona del pop britannico, l’ex Spice Girl, Victoria, detta anche Posh Spice. Con lei avrà quattro figli, con nomi improbabili: Brooklyn, Romeo, Cruz e Harper.

Per descrivere la sua carriere a la sua storia basterebbe utilizzare soltanto dei numeri: 394 partite al Manchester United con 85 goal segnati.

159 match giocati con il Real Madrid e 20 goal segnati.

33 partite invece con il Milan e 2 goal segnati.

125 con i Galaxy di Los Angeles e 20 goal segnati.

13 partite con il Paris Saint Germain.

115 presenze con la maglia della nazionale inglese e 17 goal.

Il suo ritiro è stato quasi inaspettato e le sue parole hanno colto tutti alla sprovvista:

Le vittorie sono tante e importanti: 6 Campionati inglesi, 2 Coppe d’Inghilterra, 2 Charity Shield, un Campionato spagnolo, una Supercoppa di Spagna, 2 MLS Supporters’ Shield, 2 Campionati MLS, un campionato francese, una Champions League, una Coppa Intercontinentale.

Il suo ritiro è stato quasi inaspettato e le sue parole hanno colto tutti alla sprovvista:

“Ringrazio tutti i miei compagni, i grandi allenatori che ho avuto e i tifosi. Ringrazio anche il Psg per avermi dato l’opportunità di continuare a giocare a calcio, ma penso che sia il momento giusto di dire basta alla mia carriera ad alti livelli”.

Addio dunque a uno dei calciatori più ricchi del mondo, uno dei volti che hanno segnato il calcio degli ultimi vent’anni e che la cultura popolare ha scelto di idolatrare. Un esempio su tutti: se anche David LaChapelle ha deciso di fotografarlo e di ritrarlo in diversi anni della sua carriera e in tanti modi, possiamo senza ombra di dubbio affermare quanto la sua figura sia stata capace di condizionare l’opinione pubblica e appunto al stessa cultura popolare. Siamo certi, dunque, che il suo addio al calcio difficilmente coinciderà con la sua uscita di scena… e menomale!

 

david-beckham-david-lachapelle-homotography-2

 

 

photography_david_beckham_by_d

 

 

(b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto