Crozza a Ballarò, la copertina di martedì 11 marzo

Crozza a Ballarò, la copertina di martedì 11 marzo

Renzi pigliatutto, le polemiche sulla legge elettorale Italicum, le quote rosa e i problemi del PD nel nuovo intervento di Maurizio Crozza su Rai 3


E’ un  Maurizio Crozza in partenza quello che vediamo nella copertina di Ballarò dell’11 marzo su Rai 3, condotto da Giovanni Floris. Licenziato? No, nonostante quel che si dice di lui in Rai (i vertici aziendali vedono la sua partecipazione al programma solo come un promo per Crozza nel Paese delle Meraviglie su La 7)… Se ne va perché ormai non c’è più niente da discutere, ora che c’è Renzi al governo:

“Oggi è passata la legge elettorale, domani abbassa le tasse, da venerdì col Job Act c’è lavoro per tutti, ma cosa state a fare lì? Entro sabato finisce la TAV, la scava lui con le mani nude (…), domenica dovrebbe fare credo la quarta corsia sulla Salerno-Reggio Calabria e lunedì nel tardo pomeriggio verso le sei e un quarto sconfigge la mafia”

Un “saluto” a Gianni Alemanno ospite in studio (“Rappresenta Fratelli d’Italia! Sempre a pensare ai parenti Alemanno…”) ed è tempo di parlare dell’Italicum, la legge elettorale appena passata alla camera:

“Le quote rosa non sono passate. Cosa ci aspettavamo? Vi pare che un parlamento a maggioranza maschile voti per la parità di genere? Sarebbe come vedere una zanzara che si fa un selfie con uno zampirone, dai!”

Crozza cita poi Bersani trattenendo a stento le risa, perché utilizza le vere parole usate dall’ex-leader PD ospite ad Agorà nella mattina:

“Ha detto che in Senato la legge elettorale dovrà cambiare, e per spiegarsi (…) ha detto [imita Bersani]: ragazzi, c’è chi fa il latte e chi fa le uova, è questa acqua qua. Ha detto così! Ma ti sembra un attacco a Renzi Giova? A me sembra più la ricetta del budino!”

Ma Crozza è solidale con Bersani e con tutti i leader del partito, perché fare il segretario del PD nuoce alla salute:

“Bersani che è un riflessivo ha avuto un coccolone alla testa. Franceschini che è un emotivo ha avuto un colpo al cuore. Io mi chiedo… Ma Renzi che è un paraculo, cosa rischia?”

Gran finale con l’imitazione del premier Renzi (con tanto di incisivi finti e parrucca), incalzato sul tema sul tema quote rosa che qualche mal di pancia nel partito ha causato:

“Secondo lei Walt Disney nel fare i suoi capolavori si è mai posto il problema della parità di genere? Vede, Walt Disney diceva che la differenza tra un sogno e un progetto è che nel progetto c’è sempre una data. Nella politica del fare non è importante rispettare la donna, ma la data. Walt Disney ha fatto Zio Paperone, non ha fatto mica Zia Paperona (…) Lo ripeto per tutte le senatrici del PD: Nonna Papera faceva le torte!”

Cliccate qui per vedere il video della copertina di Maurizio Crozza a Ballarò di martedì 11 marzo 2014. (c.a.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto