Crozza a Ballarò, la copertina del 28 gennaio

Crozza a Ballarò, la copertina del 28 gennaio

L’assoluzione di Scajola e la legge elettorale tra gli argomenti affrontati dal comico genovese


Maurizio Crozza apre la sua copertina della puntata di Ballarò del 28 gennaio con un appello personale:

“Se per caso qualcuno volesse regalarmi una casa a Milano a mia insaputa, da ieri fa cosa gradita!”

Perché ieri è stato assolto in primo grado l’ex-ministro Scajola, ed è l’argomento che impegna Crozza nella prima parte del suo intervento:

“Oggi Scajola ha detto che rivuole la sua credibilità politica: ma quando mai ce ne ha avuta una!? Forse era a mia insaputa…”

Il comico genovese quindi saluta il magistrato Gian Carlo Caselli, presente in studio:

“Quando vedi un magistrato (…) con dei politici intorno, ti fa un po’ quell’effetto maxiprocesso eh?”

Paese sorprendente dice Crozza, senza certezze:

“Tra qualche mese magari riabilitano la De Girolamo, assolvono Dell’Utri, riaccusano Scajola e raddoppiamo l’IMU alla Idem!”

A proposito della De Girolamo, il suo posto nel governo è vacante è potrebbe prenderlo Mastrapasqua, il presidente dell’INPS:

“C’ha 25 incarichi con varie società! Poverino, questa estate ha fatto 6 minuti di ferie… (…) Lo accusano di tutto: truffa, abuso di ufficio, falso ideologico… Io non ci credo: dimmi dove trovava il tempo?”

Crozza lo ripete da un po’, non riesce a capire il nostro paese. E fa l’esempio della legge elettorale:

“Sono tutti compatti (…) Il M5S vuole il proporzionale, il NCD vuole le preferenza, Scelta Civica vuole abbassare lo sbarramento, Maroni e Salvini vogliono il salva-Lega, il PD vuole alzare la soglia per il premio e Forza Italia vuole abbassarla: sintonia totale!”

Ora in aula lo scontro sarà durissimo (“C’è il PD ai ferri corti con il suo avversario di sempre: il Pd”), e ci saranno molti emendamenti contro le liste bloccate:

“Ma non funziona già così l’Italicum? Il M5S i candidati li sceglie con le Parlamentarie, il PD li sceglie con le Primarie e Forza Italia li sceglie con le Domiciliarie: fa tutto lui da casa!”

Crozza però resta preoccupato, si rischia il bipartitismo e non va bene per il nostro paese dove basta e avanza un partito solo. Come in Corea del Nord dove con un solo partito va tutto benissimo… Certo, Kim Jong-un avrebbe fatto sbranare zio e famiglia dai cani, ma a tal proposito sentiamo il commento di Crozza-Razzi:

“E’ la loro legge elettorale, loro hanno il Dobermanellum: la famosa soglia di sbranamento. E’ un magna magna diverso…”

Qui sotto potrete vedere il video integrale della copertina di Maurizio Crozza a Ballarò del 28 gennaio. (c.a.)

Ballarò : Maurizio Crozza: “Mi regalate una casa a mia insaputa?” – 28/01/2014 – Video

https://www.youtube.com/watch?v=kQRNvFJ4N0I





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto