Controlli sempre lo smartphone? Potrebbe essere pericoloso

Controlli sempre lo smartphone? Potrebbe essere pericoloso

L’ossessiva dipendenza da smartphone potrebbe celare profondi disagi mentali…


Un nuovo studio suggerisce che gli utenti che controllano costantemente i loro smartphone hanno un’elevata probabilità di essere depressi. Lo studio ha trovato un legame tra uso del telefono, instabilità emotiva e mancanza di concentrazione. I ricercatori della Baylor University hanno condotto una ricerca su 346 studenti di età compresa tra i 19 e 24 anni, con l’età media dei partecipanti che si assesta a 21 anni. I ricercatori hanno presentato ai partecipanti un questionario per valutare la personalità complessa e il livello di dipendenza dal telefono di ciascuno.

I risultati saranno pubblicati sulla rivista Personality and Individual Differences e sono disponibili online. I ricercatori hanno determinato che “Una persona che è volubile e capricciosa ha più probabilità di essere dipendente dal proprio telefono cellulare degli individui più stabili. Proprio come una serie di dipendenze da sostanze chimiche, la dipendenza da cellulare può rappresentare un tentativo per migliorare l’umore.

Dipendi dal tuo smartphone? Potresti essere depresso e instabile mentalmente

I ricercatori hanno anche trovato un legame tra impulsività e dipendenza dal telefono. I partecipanti che erano meno in grado di concentrarsi sui compiti, nota anche come sindrome da deficit di attenzione, erano più propensi a sperimentare dipendenza da cellulare. Inoltre, è stata anche stabilita una relazione tra tipo di personalità e dipendenza da telefono. Le persone che erano più timide e più introverse avevano meno probabilità di essere dipendenti dai loro telefoni, mentre quelle più esuberanti erano più inclini ad essere dipendenti da varie forme di tecnologia e social media.

In media, gli studenti partecipanti hanno messaggiato per 95 minuti ogni giorno e inviato email per 49 minuti. Il partecipante medio ha trascorso una media di 39 minuti al giorno controllando solo Facebook. Alcuni partecipanti, giudicati pesantemente dipendenti dai loro telefoni, hanno trascorso ben 10 ore al giorno guardando i loro dispositivi mobili.

I ricercatori hanno trovato che gli utenti più dipendenti avevano più probabilità di avere una personalità instabile, che ha provocato in loro la voglia di cercare distrazione o miglioramento dell’umore tramite la loro tecnologia mobile. “L’incessante controllo delle e-mail, l’invio di messaggi, il tweeting e il navigare sul web possono agire come tranquillizzanti per l’individuo instabile che cerca di distrarre se stesso dalle preoccupazioni della giornata”, hanno rivelato i ricercatori.

LEGGI ANCHE: Tecnologia, come ricaricare il cellulare con la masturbazione

S. G.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto