Concerto per l’Emilia: a Bologna è tutto pronto per la solidarietà ai terremotati

Concerto per l’Emilia: a Bologna è tutto pronto per la solidarietà ai terremotati

Ecco le dichiarazioni di Beppe Carletti, organizzatore del concerto, Laura Pausini e Luciano Ligabue. Leggete!


Il gran giorno si avvicina, il concerto dedicato a tutte le vittime e alle popolazioni colpite dal terremoto dell’Emilia Romagna, stanno per avere tutti i riflettori puntati, ma stavolta per un giorno di festa, di condivisione e di musica. Tanta musica, buona musica e bravissimi artisti emiliani che regaleranno un concertone che sicuramente ricorderemo a lungo.

Beppe Carletti, tastierista e anima dei Nomadi ha organizzato l’evento a cui hanno risposto in tutta fretta, i cantanti: quando si tratta di solidarietà, la musica risponde sempre e come al solito ne abbiamo le prove. Lo stesso Carletti ha fatto sapere com’è nato quello che è diventato un evento:

“Ho cominciato a chiamare i miei colleghi. Ho sparso la voce, tanti altri mi hanno telefonato, è stato un coro di sì, Voglio esserci anch’io! hanno detto in tantissimi”

A parlare ci pensa anche Laura Pausini che dice:

“Non potevo non esserci! ero ad Amsterdam, ma ho saputo subito dalla mia famiglia che vive lì della tragedia che aveva colpito la mia regione. Cantare è ciò che amo fare e dalla mia terra ho preso il coraggio, lo spirito di avventura e di sacrificio, l’energia, la condivisione e la dignità. È un onore, un diritto e un dovere come donna, come cantante, come cittadina italiana e quindi come emiliano-romagnola mettermi al servizio di questa causa attraverso la musica. Questi concerti servono ad aiutare e confortare, invito quindi i miei fan a partecipare e io farò il possibile per presentarmi in un modo speciale attraverso collaborazioni inedite che spero di poter realizzare. Mi affido a tutti coloro che stanno organizzando l’evento e sono certa che potranno garantire la professionalità e la trasparenza dei progetti per aiutare la mia regione. Io ci sono e aspetto solo voi. E vorrei ricordare le parole di un caro amico che sarebbe di sicuro stato con noi, Lucio Dalla: “Aspettiamo che ritorni la luce, di sentire una voce, aspettiamo senza avere paura, domani”

A dire la sua anche Luciano Ligabue che analizza il terremoto in maniera meno “fisica” possibile e afferma:

“Le scosse di terremoto non sono solo fisiche. La paura ti si piazza dentro e resti in balia degli eventi. Non c’è nessuno che possa rassicurarti, ma nessuno si deve sentire solo o abbandonato”

Insomma, tutti pronti per lunedì sera? Il biglietto costa 30 euro, la location è lo Stadio Dall’Ara di Bologna. Per tutti coloro che volesse seguire l’evento in televisione, Rai 1 trasmetterà il concerto che verrà presentato da Fabrizio Frizzi.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto