Come un delfino 2 – il ritorno di Raoul Bova

Come un delfino 2 – il ritorno di Raoul Bova

Torna la fiction sul nuoto che rivedrà in azione l’attore romano


Il primo amore di Raoul Bova è il nuoto. Aveva appena quattro anni quando rischiò di affogare per via di onda che lo travolse. Suo padre gli impose di imparare a nuotare e fu così che non abbandonò mai questo sport. Dopo aver intrapreso però una carriera da attore, si è realizzato uno dei suoi sogni più grandi: girare una fiction sul nuoto.

Mercoledì 15 maggio tornerà sugli schermi di Canale 5 la seconda stagione della fiction Come un delfino che due anni fa raccolse quasi 7 milioni di telespettatori a puntata. L’attore racconta: “Fare dello sport l’argomento di una fiction era un mio chiodo fisso, un sogno che ho realizzato dedicandomi all’attività che più conosco, il nuoto appunto.”

La serie, in quattro puntate, tratta di tematiche importanti come spiega Bova: “Intorno al mio personaggio ruotano le storie di cinque ragazzi che subiscono le angherie dei malavitosi.” La prima stagione era terminata con il desiderio comune di ottenere una piscina tutta per loro. La malavita arriverà anche a Roma dove comunque il loro allenatore\educatore cercherà di proteggerli e farli crescere in un ambiente sano.

Conoscere atleti come Federica Pellegrini e Massimiliano Rosolino è stato di grande aiuto per Raoul Bova e per Stefano Reali, autore della fiction. La storia di Domenico Fioravanti ha inoltre ispirato la figura di Alessandro. L’ex campione olimpico ha dovuto chiudere l’attività agonistica per via di un problema cardiaco.

Giovani in difficoltà ed emarginati sono al centro di questa fiction che sottolinea come anche coloro che hanno problemi possano emergere e trovare un proprio riscatto. Lo sport tempra ed insegna i veri valori da perseguire, tenendo lontano molti ragazzi da cattive compagnie.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto