Chris Hemsworth si lamenta della sua vita

Chris Hemsworth si lamenta della sua vita

L’attore insiste nel dire come il successo non lo abbia reso felice come sperava


Fama e successo mondiale sembrano non aver regalato una vita perfetta a Chris Hemsworth, recentemente nominato ‘Uomo Più Sexy Del Mondo’.

L’attore di ‘Thor’, nel corso di un’intervista rilasciata all’edizione australiana del magazine GQ ha affermato: “Arrivi ad Hollywood, raggiungi gli obiettivi che ti eri prefissato ma poi ti rendi conto, ‘Mer** tutto ciò non mi ha per nulla condotto alla felicità come pensavo.’ Il successo non ha risolto i miei problemi. Di certo non mi sveglio la mattina e mi guardo allo specchio dicendomi, ‘Sì, tutto è perfetto’.”

Chris inoltre ritiene che attorno al mondo di Hollywood ci sia molta ipocrisia e, dopo il successo, lascia intendere come registi e produttori abbiano cambiato atteggiamento nei suoi confronti.

“Ricordo il modo in cui venivo trattato quando le cose andavano bene – spiega – alcuni direttori e produttori a cui non gliene fregava nulla, hanno cominciato a guardarmi con gli occhi storti. La volta seguente ero il loro migliore amico. È una cosa madornale!”.

Chris ha inoltre aggiunto di essere tornato in Australia da Los Angeles poiché i suoi bambini, India (10) e i gemelli Sasha e Tristan (10 mesi), avuti con la moglie Elsa Pataky, erano impauriti dalla presenza dei paparazzi.

“Quando sono con i miei bambini e qualcuno gli mette paura – cosa che puntualmente fanno – vado in escandescenza. Mi si rizzano i peli del collo. Mi vengono le vampate di calore e mi agito. E negli Stati Uniti è una cosa che succede 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, all’uscita di casa o anche solamente se vai a buttare la spazzatura. Io non voglio che i miei figli crescano in questo modo” – ha concluso.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto