Checco Zalone, l’anti-Fiorello di Canale5

Checco Zalone, l’anti-Fiorello di Canale5

Checco Zalone, ovvero la risposta di Canale5 allo strapotere di Fiorello, ma di venerdì. Il comico il 2 dicembre e…


Checco Zalone, ovvero la risposta di Canale5 allo strapotere di Fiorello, ma di venerdì. Il comico il 2 dicembre e il 9 terrà due “one man show” sull’ammiraglia Mediaset, titolo “Resto umile word show“, elaborazione in chiave televisiva dello spettacolo che in autunno ha sbancato nei palazzotti dello sport di tutta Italia.

Disperato (si fa per dire) per il fatto che la caduta di Berlusconi abbia tolto alla categoria una fonte inesauribile di satira, ecco che Zalone punterà alla comicità tradizionale, tra imitazioni e parodie di cantanti (vedi Kekko dei Modà, e Jovanotti), di politici (vedi Niki Vendola) e d’insospettabili, come Michele Misseri, lo zio di Avetrana dalle molte verità e Roberto Saviano, alle prese coi rifiuti.

I rifiuti delle ragazze che proprio non vogliono saperne di lui. Una rassicurazione, ci saranno molte, moltissime parolacce, “così l’audience è assicurata“, ha confermato Zalone, annunciando che aprirà la trasmissione con una finta telefonata a Piersilvio Berlusconi dove lo rassicura proprio su questo aspetto.

In casa Mediaset pare che si accontenterebbero di un pubblico compreso tra i 5 ed i 6 milioni, ovvero la metà di quanto “raccolto” da Fiorello, al quale peraltro, anche Zalone rende merito: “Mi ha impaurito tanto è bravo” e sottolinea come, al contrario di Fiore, lui sia condannato a far ridere, perdendo credibilità ogni volta che prova a fare sul serio, magari cantando.
Nota finale, la trasmissione vivrà anche di ospiti, tra i più attesi, Al Jarreau.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto