Che Dio ci aiuti 2, parla Ludovico Fremont

Che Dio ci aiuti 2, parla Ludovico Fremont

L’attore, tra i protagonisti con Elena Sofia Ricci e Francesca Chillemi, parla del grave lutto che lo ha colpito


Ludovico Fremont, conosciutissimo per aver preso parte a I Cesaroni ed ora nel cast di Che Dio ci aiuti 2, ha recentemente avuto un lutto che lo ha profondamente segnato. La persona che considerava padre e che lo ha cresciuto con la madre da quando aveva 6 anni è morto in un incidente stradale.

Il fatto, accaduto sette mesi fa, lo ha sconvolto. “Ancora non me ne capacito” – afferma – “Conservo ancora il suo numero, spesso prendo il telefono per chiamarlo. Sono i ricordi dei suoi sorrisi e dei momenti belli insieme che mi aiutano a tirare avanti”. Proprio come il suo personaggio Emilio, sportivo cardiopatico, ammette comunque di essere positivo e di affrontare con grinta le difficoltà quotidiane.

Tornando alla vita professionale, anticipa che a settembre sarà al cinema accanto a Chiara Caselli nel film Presto farà giorno con la regia di Giuseppe Ferlito. La pellicola parlerà di alcuni giovani con problemi di tossicodipendenza. Inoltre ha alcuni progetti teatrali in corso tra cui lo spettacolo Il marito di mio figlio che tratta il delicato tema delle nozze omosessuali.

Tra le sue grandi passioni, scopriamo che l’amato patrigno gli regalò la prima moto e che spesso va in pista. Ama correre all’aria aperta coi suoi bulldog, pratica surf e, appena può, va in barca a vela: “E’ la mia passione sfrenata” Per star dietro ad Azzurra e Suor Angela bisogna proprio essere degli sportivi.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto