Champions League, Real Madrid vs Juventus 1-1

Champions League, Real Madrid vs Juventus 1-1

I bianconeri approdano in finale dopo il pari del Bernabeu, a Berlino gran match contro il Barca


REAL MADRID (4-3-3): Casillas, Carvajal, Varane, Sergio Ramos, Marcelo, Kroos, James, Isco, Bale, Benzema (67′ Hernandez), Cristiano Ronaldo. Allenatore: Ancelotti
JUVENTUS (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Marchisio, Pirlo (79′ Barzagli), Pogba (89′ Pereyra); Vidal; Tevez, Morata (84′ Llorente). Allenatore: Allegri

MARCATORI: 23′ Ronaldo (R), 58′ Morata (J)

ARBITRO: Eriksson (Svezia)

AMMONITI: Isco (R), James (R), Tevez (J), Lichtstener (J)

Barca-Juve sarà la finale di Champions League di quest’anno. A decretarlo è stato il pareggio per 1 a 1 maturato allo stadio Santiago Bernabeu tra Real Madrid e Juventus. Dopo il 2 a 1 della gara di andata giocata a Torino con gol di Morata, Ronaldo e Tevez, il ritorno di questa sera ha visto una formazione bianconera contenere nel migliore dei modi l’avanzata madridista che ha cercato di affondare i colpi senza tuttavia passare il turno.

La gara ha registrato un copione atteso: il Real a spingere e la squadra italiana a coprirsi per poi far male in ripartenza. Il match si sblocca al minuto 23 quando Chiellini commette un fallo ingenuo in area di rigore e il fischietto svedese assegna un penalty che Cristiano Ronaldo trasforma in maniera decisa senza lasciar scampo a Buffon. E’ il momento migliore degli uomini di Ancelotti che vivono dei sussulti di Bale e di un poco ispirato Benzema mentre CR7 prova a sfondare lateralmente. Nel primo tempo non succede altro.

Nella ripresa la Juventus alza il baricentro e trova un gol fondamentale in chiave qualificazione grazie all’ex, Alvaro Morata, che da pochi passi fa secco Casillas fissando il parziale sull’1 a 1.Il Real Madrid si riversa in avanti col cuore ma con poca costruzione e in contropiede la Juve potrebbe far male con Claudio Marchisio ma il portierone spagnolo si allunga e respinge un piatto destro che tiene in gara i compagni.

Un finale vibrante con un paio di interventi decisivi di Buffon, una spinta sospetta di Evra sul neo entrato Hernandez e un colpo di testa a lato di Bale da pochi metri non riescono a cambiare il risultato. Dopo 4′ di recupero arriva il triplice fischio finale. La Juve è in finale: per Pirlo e Buffon un gran ritorno a Berlino dopo la vittoria del mondiale 2006.

S.G.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto