Cancro al seno, 5 sintomi da non sottovalutare

Cancro al seno, 5 sintomi da non sottovalutare

Alcuni piccoli sintomi capaci di rivelare, in alcuni casi, la presenza di un cancro al seno. Leggiamo insieme con attenzione.


Sicuramente rappresenta una delle forme di tumore più diffuso tra le donne: parliamo del cancro al seno. Per fortuna la medicina in questo campo ha sicuramente fatto notevoli passi in avanti, con la maggior parte dei casi che si verifica dopo i 40 anni. Qualora il cancro al seno colpisca donne di età più giovane sembra invece manifestarsi in forma più aggressiva. La mortalità per cancro al seno è sicuramente dimunuita e i medici ormai sembrano puntare sempre più alla prevenzione, indicando almeno 5 dei sintomi che possono essere indici di un allarme, sebbene non sia detto che debbano necessariamente essere rivelatori di un cancro al seno. Ma si sa, la prudenza non è mai troppa. 

1) Prurito, arrossamento e dolore del seno. Tutte le donne sanno che in alcuni periodi del ciclo il seno tende a gonfiarsi e a far male. Tuttavia, qualora si notino dolori sospetti, arrossamenti, pruriti insistenti e gonfiori anomali è sempre meglio fare un controllo medico.

2) Mal di schiena. Può essere un campanello d’allarme, in quanto i tumori alle volte si possono sviluppare all’interno del tessuto del seno e del torace e sentito nella spina dorsale o gabbia toracica. 

3) Dolore sotto le ascelle. Anche questo può essere un sintomo. I linfonodi ascellari potrebbero indicare il cancro al seno così come i linfonodi del collo e della gola possono rivelare una influenza. 

4) Variazioni nella dimensione e nella consistenza del capezzolo. Idem strane secrezioni del seno. 

5) Tenere sotto controllo eventuali variazioni dell’aureola. Qualora cambi di dimensioni e colore sarebbe il caso di rivolgersi ad un medico e sottoporsi ad un controllo accurato.

In ogni caso la prima forma di cura è proprio la prevenzione, con il controllo del proprio seno, palpandolo in maniera regolare e non lasciando mai perdere i piccoli segnali che il nostro corpo è in grado di darci.

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto