Ballarò batte DiMartedì – Giannini contro Floris, la sfida è solo all’inizio

Ballarò batte DiMartedì – Giannini contro Floris, la sfida è solo all’inizio

La sfida tra talk show e una vittoria che rappresenta l’immagine di un’Italia che ha paura di cambiare e mettersi in gioco, ecco cos’è successo ieri sera


Gli ascolti hanno parlato chiaro e in un martedì nel quale ci ha messo del suo Mediaset con una nuovo appuntamento de I Cesaroni 6 e dopo Rai1 ha sfoggiato un bel film di Fausto Brizzi con una strepitosa Paola CortellesiNessuno mi può giudicare – ecco che però la curiosità si è focalizzata solo e soltanto su un match importante: Ballarò contro DiMartedì, Giannini contro Floris, Benigni contro Crozza, Rai contro La7. Insomma, avete capito a cosa ci stiamo riferendo e a distanza di qualche ora dalle due dirette, ci troviamo a fare i conti e a comprendere come siano andate davvero le cose.

La nuova edizione di Ballarò è stata seguita da ben 2.503.000 spettatori, contro i 755 .000 di DiMartedì. I due talk show politici hanno portato a casa rispettivamente l’11.8% di share e il 3.47. Inutile dire che per lo storico programma di Mamma Rai, il picco di ascolti si è avuto con la parte finale dell’intervista a Roberto Benigni. Diciamo quindi che i numeri hanno parlato chiaro e sembrano aver rispecchiato anche parte dei commenti e dei sentimenti della rete.

PER LEGGERE TUTTE LE NEWS SU BALLARò, CLICCATE QUI

Va inoltre menzionato un certo stile quasi monotono e ripetitivo: se la scelta di Giannini di riportare in prima serata Romano Prodi non ha entusiasmato il pubblico, è altrettanto vero che un Floris che sembra emulare il suo stile adottato fino a qualche tempo fa in Rai non piace. Si ha come la sensazione che entrambi i talk fatichino a decollare e a mostrare novità in fondo perché, diciamocelo chiaramente, un Paese invecchiato è quello che non riesce neanche a mostrare qualcosa di nuovo in televisione, fossilizzandosi su schemi triti e ritriti.

In bocca al lupo ai due conduttori dunque, che la sfida del martedì sera possa essere sempre più coinvolgente soprattutto per il pubblico da casa; che ci possa essere qualche spunto di riflessione importante in due momenti televisivi molto simili tra loro, ma in un contesto come quello italiano, che ha tanto da offrire. L’appuntamento con Ballarò e DiMartedì è per il prossim0 23 settembre e voi, da che parte state?

PER CONOSCERE TUTTE LE ANTICIPAZIONI SU DIMARTEDì, CLICCATE QUI

(b.p.)

 

Foto: sorrisi.com





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto