Ballando Con Le Stelle: l’incidente della gamba di Giusy Versace? Già accaduto durante le prove

Ballando Con Le Stelle: l’incidente della gamba di Giusy Versace? Già accaduto durante le prove

Raimondo Todaro racconta di quando qualcosa di analogo è capitato durante le prime prove, incidente che ha premesso ai due di entrare in empatia


Raimondo Todaro ha raccontato sulle pagine di DiPiù Tv i retroscena dell’incidente avvenuto alla sua allieva Giusy Versace durante la puntata della settimana scorsa, quando lei, ad un certo punto della coreografia, si è dovuta letteralmente lasciar andare alle braccia del partner a causa della protesi alla gamba improvvisamente staccatasi dall’alloggio.

Il tutto è capitato in diretta sotto gli occhi di pubblico e giuria, ma una scena abbastanza simile, come raccontato Raimondo Todaro dalle pagine del giornale, era già accaduta durante i primi giorni di prove quando tra i due la confidenza era ancora relativa, ed il ballerino tendeva a trattare la Versace “Come se fosse stata di cristallo”.

Ad un certo punto, analogamente a quanto visto in studio, una delle due gambe indossate dall’allieva si è staccata candendo in terra: “Giusy, senza fare una piega, come se le fosse caduta per terra una matita, mi ha detto: ‘Scusa, mi raccogli la gamba per favore?’. Da quel momento in poi, nonostante il difficile approccio iniziale, le cose tra i due si sono immediatamente sbloccate e si è creato un vero rapporto di fiducia e confidenza tale da far “innamorare” Raimondo Todaro di Giusy Versace, entrando in amicizia ma soprattutto creando una relazione di interscambio: “In teoria io sarei il maestro e lei l’allieva, perché qui a Ballando con le stelle io devo insegnarle a ballare.

Ma in realtà tra noi due la vera maestra è lei, perché mi dà ogni giorno qualcosa di più importante delle lezioni di danza: mi dà lezioni di vita”. Una dichiarazione non indifferente che fa comprendere quanto tra i due si sia sviluppata una forte empatia che va ben oltre il freddo e classico rapporto tra maestro e allieva. Non a caso il ballerino ammette che fin’ora, dopo nove anni di lavoro a Ballando Con Le Stelle, nessuna allieva si è dimostrata al suo
livello, e non tanto per una questione didattica ma quanto piuttosto per il forte rapporto intessuto in così breve tempo.





COMMENTI
Vedi tutto