Avanti un altro, Paolo Bonolis lascia e il pubblico tuona contro Gerry Scotti

Avanti un altro, Paolo Bonolis lascia e il pubblico tuona contro Gerry Scotti

Gli ascolti sono in calo e la mancanza di Paolo Bonolis si fa sentire, ecco come il pubblico fa sentire la sua voce


Sotto diversi punti di vista potevamo aspettarcelo, sotto vari aspetti era quasi ovvio ed è successo: da quando Paolo Bonolis ha lasciato la conduzione di Avanti un altro, è come se il programma non fosse mai esistito. Dapprima contenitore perfetto per traghettare i telespettatori di Canale 5 verso il telegiornale delle 20:00, adesso un game show con ascolti in calo e con un pubblico insoddisfatto.

Ecco quello che rappresenta Avanti un altro, o almeno questa è la percezione errata che molti hanno: Paolo Bonolis ha fatto sapere di essere intento alla stesura di un nuovo programma per la prima serata e al suo posto è subentrato il veterano Gerry Scotti. A quanto pare la scelta non è stata delle più azzeccate, almeno secondo gli appassionati del programma.

Viene ormai da pensare però, che probabilmente per tutti solo e soltanto Paolo Bonolis sarebbe la scelta indicata e da un lato è impossibile non credere lo stesso. Vi basti pensare che Avanti un altro è un programma che ha ideato e scritto lui stesso, per cui la conduzione è quanto di più ovvio potesse esserci.

Nonostante la trentennale esperienza di Gerry Scotti che sta facendo semplicemente il suo dovere, dimostrando coraggio da vendere a prendere in mano Avanti un altro, è come se nessuno oltre Bonolis potesse essere in grado di portare avanti lo show: del resto il programma in sé altro non è che un concentrato di estro e inventiva del conduttore.

A differenza de L’eredità di Rai1 che ha visto il passaggio di testimone da Carlo Conti a Fabrizio Frizzi senza troppe differenze sostanziali, per Avanti un altro la storia è proprio diversa: al centro della scena c’è sì il gioco, ma soprattutto il conduttore che si smussa e diventa parte integrante di esso.

A Gerry Scotti vanno i complimenti per aver accettato questa sfida non facile e per aver detto sì con coraggio e voglia di mantenere vivo il programma. Per saperne di più sui progetti futuri di Paolo Bonolis, CLICCATE QUI. (b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto