Ascolti Tv, l’Italia è la più amata dagli italiani

Ascolti Tv, l’Italia è la più amata dagli italiani

La Nazionale di Prandelli anche se non vince sul campo s’impone invece in televisione portando Rai 1 a dominare la disputa serale televisiva. In seconda posizione Canale 5 con la sua fiction Squadra Antimafia 5, inchinatasi per l’occasione ad un avversario impossibile da battere nonostante gli splendidi ascolti. Per il terzo posto si rinnova la sfida tra Report di Rai 3 e Colorado di Italia 1. Milena Gabanelli vince negli ascolti, sfruttando il calo del programma Mediaset che però non influisce sullo share del quale il programma comico conferma il terzo miglio dato. Salgono tutti d’interesse i programmi giornalistici tranne Piazzapulita. Un segnale ?


Una buona divulgazione scientifica nella televisione di oggi deve essere in possesso di requisiti tali da avvalorare quanto si sta enunciando. Innanzitutto un linguaggio che non ne determini una selezione spontanea del telespettatore. Il conduttore del programma scientifico gode di un privilegio. Non deve convincere ma spiegare l’argomento. Questo fa si che il suo esercizio linguistico sia leggero in termine di lessico esplicativo in modo tale da essere comprensibile dalla maggior parte degli utenti.

Non a caso i conduttori del cosiddetto programma scientifico finiscono con l’essere dei professionisti della comunicazione, e nella maggior parte dei casi sono giornalisti. Sono coloro che riescono a tradurre le parole dell’esperto di turno che tende sempre a fornire un giudizio prettamente accademico dell’esperimento o dell’analisi per cui è stato interpellato. È il caso di Piero Angela che con il suo Quark ha avuto il merito di aprire enormi frontiere alla scienza portando un prodotto difficile da collocare, in prima serata televisiva, raggiungendo degli ascolti degni di una fiction. L’interesse televisivo per la cultura esiste se spiegata a dovere e Piero Angela ne è diventato un mecenate.

Le sue trasmissioni scientifiche rappresentano quanto di più longevo la televisione trasmette sull’argomento. Vita più breve ha avuto Vittorio Cecchi Paone, altro giornalista, con la sua Macchina del tempo, cancellata dalla Produzione Mediaset per offrire lo spazio ai documentari della BBC. Ulisse, il piacere della scoperta, altro programma Rai, ha decretato un degno erede di cotanto padre Piero, Alberto Angela, che segnala una continuità generazionale sui programmi della rete per quanto riguarda l’informazione culturale. Altre reti, e ci riferiamo a Sky, hanno preso a cuore l’argomento posizionando veri e propri documentari privi di conduzione.

La narrazione in questo caso prende il sopravvento accompagnando il telespettatore nei luoghi, nei posti o all’interno degli argomenti da esaminare. Anche questa formula viene accettata dal telespettatore. Un lungometraggio informativo cullato oltre che dalle immagini e dalla voce narrante, anche dal tema musicale che ne rende piacevole il coinvolgimento. Ma il padre contemporaneo della scienza televisiva rimane comunque Piero Angela. E di questo se ne ha la consapevolezza quando ripropone il proprio ritorno in video con una nuova edizione di Superquark. Fossero così esaustivi i programmi di politica.

Passiamo alle cifre della serata.

 

Proseguendo la Nazionale di calcio di Cesare Prandelli la serie di amichevoli in calendario, Rai 1 nella serata di ieri, in collegamento con Londra, ha dato spazio all’incontro Italia vs Nigeria, seguita da 6.379.000 appassionati tifosi.

Ulteriore episodio della ficton Squadra Antimafia 5 su Canale 5. All’ennesimo appuntamento con Marco Bocci, Giulia Michelini e Ana Caterina Morariu, hanno risposto 5.569.000 appassionati della serie.

Report di Milena Gabanelli è stato il programma andato in onda sugli schermi di Rai 3. Nella sua nuova inchiesta dal titolo Patto d’acciaio, in riferimento all’Ilva, l’approfondimento giornalistico ha coinvolto 2.331.000 telespettatori.

Paolo Ruffini, Lorella Boccia, Olga Kent & Co hanno dato vita alla nuova puntata di Colorado nel prime time di Italia 1. Ben 2.318.000 sono stati coloro che hanno seguito la comicità surreale del programma.

È tornato su Rai 2, per il suo consueto appuntamento settimanale, il cabaret di Made in Sud, con Gigi & Ross, Elisabetta Gregoraci e Fatima Trotta. La puntata di ieri ha divertito 1.959.000 appassionati della risata.

Quinta Colonna in onda su Rete 4 e condotta da Paolo Del Debbio nella serata di ieri ha discusso ancora sul tema degli scandali nelle Regioni e l’emergenza casa, coinvolgendo all’ascolto 1.303.000 telespettatori.

Corrado Formigli e Piazzapulita hanno rivolto la propria presenza ieri agli schermi di La 7. Il tema della serata dedicato alle divisioni all’interno dei partiti, ha ricevuto l’interesse di 1.065.000 telespettatori.

Share

 

Share degli appuntamenti di prima serata

 

Rai 1 Italia vs Nigeria  21,60%

Rai 2 Made in Sud   8,02%

Rai 3 Report   8,19%

Canale 5 Squadra Antimafia 5  20,69%

Italia 1 Colorado  9,52%

Rete 4 Quinta Colonna   5,32%

La 7 Piazzapulita  4,54%

( f.s. )





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto