Arriva lo smartphone capace di diagnosticare un tumore

Arriva lo smartphone capace di diagnosticare un tumore

Lo smartphone servirà a garantire una diagnosi precoce soprattutto in quelle aree dove scarsi sono i mezzi per poterla assicurare


Dagli USA arriva un’interessante novità: ovvero la possibilità di poter utilizzare smartphone e ologrammi per rivelare dei tumori e per la diagnosi di altre malattie. La scoperta rappresenta anche un mezzo per poter garantire una diagnosi più precoce in quelle aree dove non ci sono, o sono scarsi, i mezzi per poterla garantire. La tecnica è stata descritta sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti (Pnas) ed è stata sviluppata dai ricercatori americani del Massachusetts General Hospital, guidati da Ralph Weissleder.

Gli smartphone che diagnosticheranno le malattie

Il suo nome è D3 (Diagnosi per diffrazione digitale) e consente di registrare le immagini dei tessuti malati, immagazzinare i dati relativi a più di 100.000 cellule e trasmetterli ai laboratori di analisi. D3 è stato testato su delle donne con tumore alla cervice, con il test capace di rivelare la diagnosi in soli 45 minuti. Con lo smartphone è anche possibile ottenere delle immagini tridimensionali grazie all’utilizzo di microsfere capaci di legarsi solo alle cellule malate e su un dispositivo installato sullo smartphone chiamato D3 (diagnosi di diffrazione digitale), che è appunto costituito da un modulo che consente di ottenere delle immagini tridimensionali (oleogrammi).

Il campione viene dunque caricato nel modulo D3 e fotografato. In questo modo si ottengono delle immagini tridimensionali delle microsfere e i dati sono trasmessi ad un sistema capace di elaborare le informazioni in vista dell’analisi. Per mezzo di un algoritmo vengono analizzate le immagini tridimensionali e identificate poi le cellule malate legate alle microsfere. Weissleder ha detto: “Sfruttando la diffusione dei telefoni il sistema dovrebbe consentire la tempestiva triaging di casi sospetti o ad alto rischio.”

LEGGI ANCHE: Come trasformare l’iPhone in un Nintendo Gameboy

S.G.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto