Antonio Conte: “Juventus non cattiva come la mia”

Antonio Conte: “Juventus non cattiva come la mia”

Il ct della Nazionale azzurra punzecchia Allegri durante la cerimonia della Panchina d’oro, terzo titolo consecutivo per il tecnico leccese


Antonio Conte, leader italiano indiscusso in panchina. Lo conferma il terzo riconoscimento consecutivo attribuito al mister pugliese al termine della cerimonia tenutasi questa mattina al Centro Tecnico Federale di Coverciano.

Conte-Allegri e la Juve non cattiva. A scaldare la cerimonia della Panchina d’oro per la stagione 2013/2014, alcune dichiarazioni del commissario tecnico dell’Italia sulla stagione attuale della Juventus e sul campionato ancora aperto nonostante i vari match point avuti nelle ultime settimane dopo le numerose battute d’arresto della formazione giallorossa: “Se questa Juve avesse la cattiveria della `mia´ Juve avrebbe 20 punti in più di vantaggio”. Prosegue poi riconoscendo i meriti della formazione di Torino: “la Juve sta meritando questo primato in classifica: sta dimostrando di avere più di qualcosa rispetto agli altri”.

Peccato però che i numeri diano ragione ad Allegri: nelle stagioni d’esordio sulla panchina bianconera di Marcello Lippi, Fabio Capello e Antonio Conte, il tecnico livornese è quello ad aver fatto meglio in termini di punti, vittorie e gol fatti.

L’ex allenatore della Juventus, tre scudetti in tre stagioni alla guida del club bianconero, vince il titolo superando Vincenzo Montella, secondo posto per lui, e il francese Rudi Garcia, terza posizione dopo la stagione esaltante con l’As Roma. Per la Serie B trionfa l’attuale tecnico dell’Empoli Maurizio Sarri dopo la strepitosa cavalcata nel torneo cadetto dello scorso anno che ha riportato la società empolese nel massimo campionato.

Sono molto emozionato, questo è un premio molto ambito, perché viene dai nostri colleghi”, le parole di Conte a caldo dopo la consegna del premio. “È un piacere – prosegue il tecnico di Lecce – riceverlo dai colleghi. La nostra scuola di tecnici è fra le migliori in assoluto. Ringrazio il mio staff che oggi è qui al completo, dietro i risultati di un tecnico ci deve essere un grande staff. Sono molto emozionato”.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto