Anticipazioni Una Vita 26 maggio 2018: duello tra Liberto e Arturo

Anticipazioni Una Vita 26 maggio 2018: duello tra Liberto e Arturo

Arturo sfida a duello Liberto e i due si trovano faccia a faccia e con le pistole in mano. Felipe riceve la visita di Consuelo e teme l’annullamento del suo matrimonio.


Arturo e Liberto si sfidano a duello mentre Felipe è preoccupato che Consuelo voglia chiedere l’annullamento del suo matrimonio a nome della figlia Celia. Scopriamo insieme cosa rivelano le anticipazioni della puntata di Una Vita in onda sabato 26 maggio 2018 alle ore 14.10 su Canale 5:

Dopo averlo sfidato a duello, Arturo è irremovibile. Vuole vendicare l’onore di sua figlia Elvira dopo aver visto Liberto baciare appassionatamente Rosina davanti alla chiesa. A nulla sono valsi i tentativi di persuasione da parte di Donna Susana e della stessa Elvira, che ha rivelato al padre parte della verità: Libero ha solo finto di essere un suo pretendente per cercare di liberarla dalle pressioni paterne. Il colonnello è però determinato a ripristinare l’onore e sul campo di battaglia si prepara a sparare.

Liberto lascia cadere la pistola mentre Arturo spara…ma il colpo è per aria e il Sèler è salvo. Il colonnello fa ritorno a casa portandosi dietro sua figlia.

Cayetana invece ha deciso di risparmiare la vita a Úrsula ma in cambio la donna dovrà assassinare suor Ascensión, che in passato ha seviziato la Sotelo – Ruz. Perché abbia la certezza che Donna Úrsula obbedisca ai suoi ordini e metta in pratica la sua vendetta, la Dark Lady le mette alla costole Elena, che aveva assoldato per rapirla. Felipe intanto è ancora disperato per la partenza di Celia. Il suo è stato un addio e ora teme che la moglie voglia chiedere l’annullamento del matrimonio. Arriva infatti la madre di Celia, Consuelo, con uno sgradito messaggio dal tribunale ecclesiastico. L’ Alvarez-Hermoso chiede così aiuto a Teresa affinché faccia da mediatrice in questa faccenda dolorosa.

Scopri le anticipazioni de Una Vita da lunedì 21 maggio a sabato 26 maggio 2018.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto