Anticipazioni Un Posto al Sole 9 maggio 2018: Marina fuori dai giochi per il controllo dei Cantieri

Anticipazioni Un Posto al Sole 9 maggio 2018: Marina fuori dai giochi per il controllo dei Cantieri

Sandro informa Marina di aver venduto le sue azioni alla Viscardi. La Giordano sarà dunque costretta a fare un passo indietro.


Nell’ episodio di Un Posto al Sole in onda oggi, mercoledì 9 maggio 2018 sotto i riflettori saranno due vicende: da una parte gli abusi subiti dalla povera Elena, dall’altra la complicata situazione dei Cantieri, dove, nuovi importanti cambiamenti stanno modificando l’assetto aziendale. Ma scopriamo cosa rivelano le anticipazioni della puntata in onda domani su Rai3 alle 20.40 .

Elena si rende conto di essere molto più vicina a Beatrice di quanto possa immaginare, questo la porterà ad abbandonare la via della fuga e a prendere un’importante decisione. Dopo aver assistito al crollo della donna e al cinico atteggiamento del suo molestatore, Enriquez, il quale, dopo aver finto comprensione e vicinanza per la collega – quando era ancora in clinica – ha poi rifiutato il suo reinserimento lavorativo, Elena decide di denunciare il meschino principe del foro.

Intanto ai Cantieri la tensione si taglia con il coltello. Alberto è finalmente fuori dai giochi, ma Sandro – a lungo manipolato dallo zio – è vittima di nuovi burattinai senza scrupoli decisi ad assumere il controllo dell’azienda. Dopo la scelta del ragazzo di vendere le sue quote azionarie alla Viscardi, Marina comprende di aver perso la sua lotta. Per la Giordano è infatti giunto il momento di tirare i remi in barca e fare un passo indietro.

La storia tra Guido e Mariella, una delle coppie più solide di Palazzo Palladini, sembra giunta al termine. L’incapacità di Guido di capire le esigenze della sua compagna ha creato una incolmabile distanza con Mariella. Purtroppo la donna, ferita dall’assoluta mancanza di reazioni da parte del suo uomo, troverà rifugio nel suo migliore amico.

Scopri le anticipazioni de Un Posto al sole da lunedì 7 a venerdì 11 maggio 2018.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto