Anticipazioni Un Posto al sole 28 novembre 2017: gli avvertimenti di Andrea a Elena

Anticipazioni Un Posto al sole 28 novembre 2017: gli avvertimenti di Andrea a Elena

Andrea intima e Elena di restituire il quadro rubato al Ferri


Continua a tenere banco il mistero del quadro di valore rubato in casa Palladini. Scopriamo cosa rivelano le anticipazioni della prossima puntata della soap partenopea Un Posto al sole, in onda oggi martedì 28 novembre 2017 alle ore 20:35 su Rai 3:

Elena ha portato a termine la sua missione: intrufolarsi nell’appartamento del Ferri e impadronirsi di un dipinto molto costoso. E il suo piano è andato a buon fine: una volta sedotto Roberto e appreso il codice per disattivare l’allarme di sicurezza, entrare di soppiatto in casa si è rivelato un gioco da ragazzi. Una volta venuto a conoscenza del furto subìto, il Ferri ha immediatamente rivolto pesanti accuse a Marina e Matteo, a suo avviso gli unici che potevano riuscire in una tale impresa. Il quadro che manca all’appello è proprio l’oggetto del contendere che ormai da tempo affligge i due ex e il Serra, per i suoi trascorsi, appare uomo assai abile in tali circostanze. Anche la stessa Marina ha riflettuto sul possibile coinvolgimento del compagno nel reato commesso: il quadro scomparso di fatto apparterebbe a Marina, la quale non ha mai avuto intenzione di lasciarlo al suo ex. 

Nell’episodio di oggi, Andrea intimerà a Elena di restituire la refurtiva mentre il Ferri piomberà a sorpresa a casa della Giordano jr. Filippo – ancora in attesa di trovare una nuova occupazione dopo le dimissioni presentate ai Cantieri perché sempre più tormentato dai continui litigi tra il padre e Marina dentro e fuori il luogo di lavoro – rimarrà sbigottito nel constatare la sorprendente bravura di Serena nelle pubbliche relazioni. Sfibrato dalla combattività dimostrata dalle due donne, Guido sembra determinato a compiacere la volontà di Mariella senza però far alcuno sconto a Cinzia. 

Scopri le anticipazioni de Un Posto al sole da lunedì 27 novembre a venerdì 1° dicembre 2017.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto