Anticipazioni Un Posto al sole 2 maggio 2018: Anita fa uso di droga

Anticipazioni Un Posto al sole 2 maggio 2018: Anita fa uso di droga

Vittorio scopre la dipendenza della Falco. Guido non approva il rapporto dei due giovani.


Anita non riesce a uscire dal baratro in cui è precipitata: da quando Luca – il poliziotto che l’ha cresciuta e di cui era innamorata – le ha rivelato di essere il padre per il quale ha sempre covato rancore tutte le certezze sono crollate. Scopriamo insieme cosa rivelano le anticipazioni della puntata de in onda oggi mercoledì 2 maggio 2018 alle ore 20:40 su Rai 3:

Per fuggire da se stessa, da una realtà dura da accettare, dalla consapevolezza di essere sola al mondo senza una solida famiglia alle spalle, Anita ha trovato un’effimera consolazione nella droga. Un tunnel che la distruggendo, fisicamente e psicologicamente, per non parlare dei problemi lavorativi che le sta procurando. La ragazza, cameriera e aiutante dello chef Patrizio al Vulcano, non solo colleziona ritardi e assenze ma dimostra di non essere responsabile a attenta: si era caricata del compito di ideare un murales sulla parete del locale di Silvia ma il consumo di sostanze stupefacenti le ha annebbiato la mente. Lo stato d’ebbrezza provocato dall’eroina ha causato ingenti danni ad Arianna e Andrea. Sempre più coinvolto, il giovane blogger ha addirittura tentato di difendere la delicata posizione della Falco adducendo false giustificazioni e prendendosi tutte le responsabilità di quanto accaduto. Oggi, però, il Del Bue jr. scoprirà la verità: la ragazza che ama è intrappolata nel tunnel dell’eroina. Papà Guido, preoccupato per il figlio, continuerà a non approvare i legami tra i due giovani.

Su insistenza di NikoSusanna si è trasferita a Palazzo Palladini. La convivenza alla Terrazza si è però dimostrata più complicata del previsto. Il Poggi,determinato a non far fuggire Picardi, non potrà fare altro che richiedere la collaborazione di tutta la famiglia.

Scopri le anticipazioni de Un Posto al sole da lunedì 30 aprile a venerdì 4 maggio 2018.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto