Anticipazioni Squadra Antimafia 6 trama puntata di stasera lunedì 3 novembre

Anticipazioni Squadra Antimafia 6 trama puntata di stasera lunedì 3 novembre

Domenico Calcaterra sembra essere sparito nel nulla: ecco le clamorose anticipazioni della puntata di questa sera di Squadra Antimafia 6, scopriamo la trama


Domenico Calcaterra non si trova. La penultima puntata di Squadra Antimafia 6 in programma stasera su Canale 5 riserverà grandi emozioni. Diamo subito uno sguardo alle anticipazioni relative alla trama di oggi, lunedì 3 novembre. Abbiamo visto come Ettore Ragno (Fabrizio Nevola) abbia sparato al vicequestore interpretato da Marco Bocci. L’uomo ha infatti scoperto che era un infiltrato: a svelarglielo è stato Filippo De Silva (Paolo Pierobon).

Calcaterra ha un’ossessione: Crisalide. Per sgominare questa organizzazione ha pure giurato fedeltà a Cosa Nostra con il bacio di Ettore che non ha esitato a sparargli. Il vicequestore è precipitato in mare ma il suo corpo non si troverà: che fine avrà fatto? Sappiamo comunque che Domenico è sano e salvo visto che Bocci è già sul set della prossima stagione della fiction di Taodue. Il promo promette comunque scintille.

Infatti i Ragno vanno al summit organizzato da Crisalide con il mercenario messicano Miguel Laredo (Claudio Masin) e la famiglia calabrese Pesce. Suspense e adrenalina andranno di pari passo anche perché il clip di questa puntata evidenzia come ci sarà una sparatoria selvaggia che coinvolgerà anche De Silva. Lara Colombo (Ana Caterina Morariu) comunque non si darà per vinta e metterà la Duomo sulle tracce del suo compagno. Come si evolverà il rapporto tra lei e Sandro Pietrangeli (Giordano De Plano)?

Abbiamo infatti visto come la donna si sia concessa dopo aver visto Calcaterra e Rachele Ragno (Francesca Valtorta) abbandonarsi alla passione. Tra lei e Pietrangeli nascerà del tenero o si tratta solo di ripicca? Come finirà questa stagione di Squadra Antimafia? Milioni di italiani fremono per l’ultima puntata: vuoi scoprire cosa accadrà? Seguici su Facebook cliccando qui.

Ferrari Franco Andrea





COMMENTI
    Lascia una risposta

    Vedi tutto