Anticipazioni Beautiful giovedì 7 giugno 2018: Wyatt pretende da Liam riguardo la donazione a Sally

Anticipazioni Beautiful giovedì 7 giugno 2018: Wyatt pretende da Liam riguardo la donazione a Sally

Mentre Wyatt e Liam arrivano al tanto atteso confronto, Bill e Ridge combattono per Brooke.


Il momento del confronto tra Wyatt e Liam è finalmente arrivato. I due fratelli discuteranno sulla donazione fatta a Sally. Scopriamo insieme qualcosa in più riguardo le anticipazioni dell’episodio di Beautiful in onda su Canale 5 alle 13.40.

Wyatt è ancora sconvolto dalla decisione del padre di nominare Liam nuovo capo dell’azienda. Esso infatti non crede minimamente nelle doti manageriali del fratello, e da sempre era convinto di essere lui l’erede designato. Ma soprattuttoWyatt non riesce a credere che Bill si sia volontariamente fatto da parte.

C’è un fatto però ancora più inspiegabile: non appena divenuto capo della Spencer, Liam decide di donare l’edificio costato 50 milioni di dollari dove sorgeva la Specta a Sally. Tale edificio infatti da sempre era oggetto dei piani di Bill, il quale voleva distruggerlo per poi costruirci sopra un grattacielo.

La discussione diventa subito accesa e i due fratelli inizieranno a recriminarsi molti fatti del proprio passato. Ad un certo punto Wyatt incalzerà Liam sulle sue decisioni riguardo la donazione: costui infatti accuserà il fratello di essersi innamorato di Sally, e che pertanto la sua scelta sia stata guidata da motivazioni personali. Liam deciderà di raccontare finalmente al fratello le orribili azioni compiute dal padre o terrà per sé il segreto e con esso il comando della azienda?

Lo scontro avviene nel frattempo anche tra Bill e Ridge. I due sono pronti a combattere per l’amore di Brooke. La Logan ha infatti deciso, dopo aver scoperto i misfatti del marito, di allontanarsi per un pò di tempo. Ridge invece, speranzoso di poterla riconquistare si offre di consolarla e tenta di riavvicinarsi a lei.

 

Scopri le anticipazioni di Beautiful da lunedì 4 a venerdì 8 giugno 2018.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto