Anticipazioni Beautiful 6 marzo 2018: Quinn e Ridge davanti a Eric

Anticipazioni Beautiful 6 marzo 2018: Quinn e Ridge davanti a Eric

I due trovano il Forrester e Sheila intenti a discutere.


Una dura verità sta venendo pian piano a galla: a due amanti segreti non resta che tentare di difendersi da ogni accusa. Di seguito le anticipazioni della prossima puntata di Beautiful in onda oggi martedì 6 marzo 2018 alle ore 13.40 su Canale 5:

Raccolte tutte le prove necessarie sull’infedeltà di Quinn e Ridge, Sheila ha informato Eric della sua sconvolgente scoperta: la Fuller l’ha tradito, addirittura con il figlio. L’uomo deve quindi affrontare un doppio tradimento perpetuato alle sue spalle.

Il Forrester non ha certamente subito accolto come vero il racconto della rediviva: abbiamo visto nella puntata del 3 marzo 2018 (come saprete l’appuntamento di ieri lunedì 5 marzo 2018 non è andato in onda per l’estensione del Tg5 sul tema delle elezioni politiche), la rabbia di Eric di fronte una simile notizia. Appare evidente come l’uomo non riesca a credere all’ipotesi avanzata dall’ex, che in passato ha spesso dimostrato di portare solo problemi.

Nel temere una possibile mossa dell’avversaria, la designer nel frattempo vuole evitare la catastrofe e per questo cerca di convincere il Forrester junior a confessare tutto dopo mesi di menzogne. Prima, soprattutto, che sia un’estranea a rivelare la verità. I due correranno alla Villa ma una volta arrivati troveranno il padrone di casa intento a litigare furiosamente con la Carter. Ormai con le spalle al muro, anticipazioni rivelano che la moglie e il figlio saranno costretti a informare il patriarca del terribile errore commesso a sua insaputa.

Poco lontano, Sally Thomas sono felici: la sfida di moda lanciato a Steffy davanti le telecamere è stato accettata e per loro è una grande occasione. Alla sfilata organizzata a Montecarlo, le due dinastie eterne rivali scenderanno sulla passerella per un duello all’ultimo abito.

Scopri le anticipazioni di Beautiful da lunedì 5 a sabato 10 marzo 2018.





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto