Anna Oxa contro Sanremo e i talent show

Anna Oxa contro Sanremo e i talent show

Esclusa da Sanremo 2013, Anna Oxa si toglie qualche sassolino dalla scarpa e se la prende con…


Il suo desiderio di tornare alla ribalta proprio sul palco dell’Ariston, sembra essere svanito anche questa volta. Anna Oxa non è stata convocata tra i big che si esibiranno durante la kermesse canora più amata e seguita dagli italiani, dal 12 al 16 febbraio. Ecco le sue parole di disappunto

“La musica può avere diversi effetti… uno di questi è risvegliarsi. Io non parlo solo per il mio modo di fare musica. Ho sempre trasferito fin dal lontano 1978 la creatività. Sanremo non è un luogo o un nome ma un evento. Io ho sempre scelto se farlo io o no. Ma ho scelto io. Non sceglie un sistema che non ha ascoltato i brani. Non ha ascoltato i pezzi di chi ha preso. Non avrebbe mai fatto il Sanremo dei reality e ha fatto tutt’altro. Ci fanno illudere di scegliere ma, in realtà, non ci permettono di esistere”.

 

 

Anna Oxa non canterà le sue canzoni, anche se avrebbe davvero voluto e commenta l’accaduto scagliandosi ferocemente contro i giovanissimi che “hanno preso il suo posto”, nello specifico i cantanti uscenti dai vari talent show.

“Il reality è l’Italia. Le trasmissioni sono piene di reality. Hanno iniziato col Grande Fratello, questo enorme occhio, storico che controlla, che vede, che entra nelle parti più particolari, private, conflittuali, nell’interno del tuo essere e gestisce tutta la situazione. Al punto tale che, oggi si pensa che per diventare un artista tu devi essere lì dentro, qualcuno ti dice cosa devi fare, come ti devi muovere, come devi agire. Non si rendono conto che è carne da macello. Spesa zero, non investire più su nessuno artista, sul talento o la creatività dell’artista. Si spende meno. Oggi prendo Tizio, lo faccio andare, ho un pacchetto confezionato che dura due, tre, quattro mesi tanto si sa che c’è un altro. Questa è la creatività italiana difesa da tutti in modo passivo e subdolo. Bisogna stare molto attenti. Questo è un segnale importantissimo perché vuol dire che non decidete nulla”.

 

 

E conclude:

“Io per parlare devo firmare 800 contratti… dove mi viene proibita la parola. Mi devo tagliare le corde vocali?!”

Insomma, un’esclusione che pesa e che la cantante ha mal digerito, un’esclusione che però le sta dando visibilità e modo di dire la sua. Anna Oxa forse non andrà a Sanremo, ma probabilmente sentiremo ancora per molto parlare di lei e delle sue polemiche.

 

(b.p.)

 

 





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto