Amici 18, oggi, venerdì 15 marzo:ecco cosa è successo nel daytime

Amici 18, oggi, venerdì 15 marzo:ecco cosa è successo nel daytime

I ragazzi di Amici preparano i loro pezzi per lo speciale di sabato. Nella scuola arrivano Leo Cino e Ahmad Joudeh.


Oggi, venerdì 15 marzo, è andato in onda l’appuntamento giornaliero con la scuola di Amici 18. Rudy Zerbi si confronta con Mameli, mentre i ragazzi incontrano Leo Cino e Ahmad Joudeh e Federica si commuove pensando al suo primo amore.

Amici 18: Arrivano Leo Cino e Ahmad Joudeh, il ballerino siriano che balla nei campi bombardati 

Il maestro Rudy Zerbi convoca in sala canto Mameli, che ha da poco conquistato la maglia verde. Zerbi ammette che la carta vincente del ragazzo è la sua capacità di distinguersi dalla norma. Decide di metterlo alla prova, facendogli eseguire i brani che più lo rappresentano che piacciono molto al maestro.

Per Miguel e Federico, gli unici ballerini rimasti senza la maglia verde, è tempo di affrontare una masterclass speciale con Leo Cino. Il tema della coreografia è il racconto di una storia d’amore. I ballerini portano a termine il pezzo, orgogliosi dei complimenti ricevuti.

Anche per Federica è tempo di confrontarsi con le sue debolezze. In sala, prova un pezzo di Arisa, “Meraviglioso amore mio” che richiede di immergersi completamente nel senso del brano. Inizialmente Federica ha qualche difficoltà a lasciarsi andare, poi scoppia a piangere pensando al suo primo vero amore.

Ludovica, ancora in corsa per la maglia verde, deve provare i brani per  lo speciale di sabato. Intanto, Valentina è alle prese con la difficile coreografia del maestro Timor, che vuole vederla danzare sui tacchi. Invece, Alessandro, protagonista di alcune discussioni nelle scorse puntate, si mette alla prova con un brano delle Vibrazioni.

 

I ragazzi ricevono una visita speciale: Ahmad Joudeh. Il famoso ballerino siriano racconta di aver conosciuto la danza durante uno spettacolo a Damasco. La musica, afferma, lo ha subito catturato ma il padre era contrario al fatto che diventasse un ballerino. Per farlo smettere arrivava a sottoporlo a delle pesanti punizioni fisiche. Sua madre decide quindi di portalo via da, ma l’idillio è spazzato via dall’arrivo  della guerra in Siria. L’unico modo che Ahmad ha di ballare è quello di esercitarsi su un tetto. Convinto di essere arruolato nell’esercito, il ballerino gira un video che diventerà virale. Fortunatamente, un giornalista olandese lo nota e gli chiede di poterlo riprendere mentre danza. Joudeh, però, insiste nel voler ballare in un campo profughi da poco bombardato, circondato di venti cecchini che provano ad intimorirlo sparando quanto più possibile vicino a lui. Il balletto nazionale olandese decide di prelevarlo dalla Siria e di portarlo ad Amsterdam, dove finalmente può dedicarsi alla danza.  Il ballerino invita i ragazzi a perseverare nella loro arte e di non permettere a nessuno di farci dubitare di noi stessi.

La puntata si conclude con la seconda lezione “Body and Mind”, tenuta dalla professionista Elena D’Amario.

La scuola di Amici 18 torna lunedì 18 marzo, alle 13.50 su Real Time.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto