Amici 12: Maria De Filippi ha qualcosa da dire

Amici 12: Maria De Filippi ha qualcosa da dire

La padrona di casa rompe il silenzio e racconta il suo punto di vista sul talent più famoso della tv.


Ormai Maria De Filippi è sbarcata su Facebook e niente è più come prima, visto che segue il ritmo della rete, le sue mancate pause e tutto ciò che sta accompagnando la nuova edizione di Amici. Ovviamente ci stiamo riferendo all’arrivo in cattedra di un Professore illustre, non il primo che capito, non uno qualunque. Roberto Vecchioni è arrivato nella scuola più famosa d’Italia e la sua presenza non è passata inosservata.

Lo stesso cantante ha affermato che parte dei suoi fan storici e dell’alta stampa non ha visto di buon occhio questa sua scelta televisiva:

“Insulti su facebook, 600 messaggi: ma dove vai? Mi hanno mandato affan… quasi tutti. Poi almeno la metà, dopo poco, ha capito. Ho avuto coraggio e non sono per niente pentito”.

E allora Maria De Filippi si è servita proprio di Facebook per dire la sua:

“Il maestro Vecchioni è ad Amici da un po’ di tempo. Non mi sono espressa prima sulla sua partecipazione al programma perché in linea di massima non mi piace mettermi da sola le medaglie o dire cose tipo guardate che meraviglia le sue lezioni. Lo spio dai monitor, vedo i ragazzi commuoversi quando lui parla e io per prima scopro piano piano cosa vuol dire davvero scrivere una canzone”.

La polemica della conduttrice è contro tutti gli snob, tutti coloro che hanno sempre dato addosso al programma che però in fin dei conti è stato capace di condizionare anche il mondo della discografia del nostro paese, oltre che della danza:

“Il web non è il colpevole. Il web è libero, è tutto e il contrario di tutto, è un insieme di inni e di proteste di tutti i tipi, di destra, di sinistra, di centro. E quindi puoi trovare chi dice male di Vecchioni ad Amici e chi dice bene. Ma se guardi con più attenzione, ti accorgi che la snoberia di cui parla Vecchioni appartiene sempre agli stessi. A chi non riesce ad avere successo e allora trova in quello che fa, l’alibi della qualità. A chi si è costruito una piccola nicchia di persone che parlano sempre delle stesse cose, invitando sempre le stesse persone, così da dare l’immagine di una realtà che a loro piace ma che non è reale. A chi finge di scrivere per onestà intellettuale in continuazione articoli su argomenti che magari non gli interessano, ma lo fa cercando di convincerti che fa figo saperne. E poi però scopri che dietro a tutto questo ci sono solo interessi economici non dichiarati perché questo non fa certo parte dell’essere intellettuale. Tornando a Vecchioni, grazie Maestro di esserci e di aver iniziato da qui questa piccola battaglia per me importante”.

Insomma, siamo solo all’inizio…Ce ne saranno delle belle, che ne dite?

 

(b.p.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto