Alessia Cammarota cambia look: nuovo taglio di capelli da mamma

Alessia Cammarota cambia look: nuovo taglio di capelli da mamma

Ecco il nuovo taglio di capelli di Alessia Cammarota che partorirà da un giorno all’altro


In questo mese di giugno di giugno tutti i fan di Uomini e Donne attendono un lieto evento, ovvero la nascita del figlio di Aldo Palmeri e Alessia Cammarota, una delle coppie più amate del programma Mediaset condotto da Maria De Filippi. Intanto, la Cammarota ha deciso di cambiare look e ha dato un taglio decisamente importante ai suoi lunghi capelli biondi.

Dopo Francesca Del Taglia ed Eugenio Colombo, un’altra coppia uscita da Uomini e Donne si prepara a diventare genitori, ovvero la coppia formata da Aldo Palmeri e Alessia Cammarota. Il piccolo PunDino dovrebbe nascere a fine giugno e intanto l’ex tronsita e sua moglie continuano a lavorare all’apertura del loro locale a Catania.

Proprio poche ore fa è arrivato sulla pagina Facebook di Aldo Palmeri un nuovo video della coppia, che si è scusata per aver postato molto poco in questo ultimo periodo. Aldo, con barba lunga e capelli disordinati, si dichiara decisamente molto stanco e spiega a tutti che non sa più come diversi tra Alessia, l’imminente nascita del figlio, l’apertura del locale e anche la sistemazione di casa. Insomma, lo capiamo!

Quello che non possiamo non notare, però, nel video è che Alessia ha cambiato look! Innanzitutto è proprio Aldo a dirci che la sua bella moglie è stata dal parrucchiere. Poi, quando l’inquadratura riprende la Cammarota più da vicino si nota che Alessia ha dato un bel taglio ai suoi lunghi capelli. La decisione è dovuta sicuramente alla sua imminente maternità e chi è mamma sa che è meglio prediligere la comodità. Di seguito il video. (l.c.)

 

Buonaseraaa! Si lavora duramente, con la speranza di poter innaugurare al più presto! Poi bisogna che mi dia una sistemata, prima che nasca il piccolo e dalla paura si cancelli dallo stato familiare! un bacione a tutti #KeepUp ❤ -Aldo-

Posted by Aldo Palmeri on Martedì 9 giugno 2015





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto