A Milano la prima uscita pubblica del neo ministro della Cultura

A Milano la prima uscita pubblica del neo ministro della Cultura

MILANO –  Il ministro ai Beni Culturali Lorenzo Ornaghi ha scelto Milano e Palazzo Reale per la sua prima uscita…


MILANO –  Il ministro ai Beni Culturali Lorenzo Ornaghi ha scelto Milano e Palazzo Reale per la sua prima uscita ufficiale. L’ex rettore della Cattolica, infatti, ha visitato ieri, insieme al sindaco Giuliano Pisapia e all’assessore alla Cultura Stefano Boeri, la mostra “La bellezza nella Parola“, dedicata al nuovo Evangeliario ambrosiano e voluta dall’ex arcivescovo Dionigi Tettamanzi.

A proposito dell’iniziativa “21 variazioni sull’arte“, che prevede l’apertura dei tre musei – Brera, Gallerie d’Italia e Museo del Novecento – situati lungo la “strada dell’arte” che collega via Brera a piazza del Duomo, il ministro Ornaghi ha dichiarato: ”Oggi Milano – ha detto – città fondamentale per la cultura, si mostra per quello che è, aperta, e offre la sua bellezza, molto spesso riposta. Potrebbe essere un modello da imitare e migliorare’‘.

La visita a Milano del Ministro Ornaghi proprio nella giornata dedicata alla riscoperta della città – ha affermato il Sindaco Giuliano Pisapia – è un segnale importante che riconosce la bontà del lavoro che stiamo svolgendo, anche e soprattutto per quello che riguarda l’offerta culturale. Le code e l’affollamento di milanesi, e non, nei musei dimostrano che Milano è protagonista dello scenario culturale italiano e internazionale”.

L’assessore Boeri in proposito ha dichiarato: “Siamo felici che il ministro abbia riconosciuto il ruolo fondamentale di Milano in ambito culturale e che abbia apprezzato un’iniziativa, tra l’altro tenuta a battesimo da protagonisti della vita culturalenon solo milanese – come il premio Nobel Dario Fo, che vuole essere un modello per la Milano culturale che verrà“.





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto