50 sfumature di grigio il film: “Matt Bomer è troppo gay”, parola di Bret Easton Ellis

50 sfumature di grigio il film: “Matt Bomer è troppo gay”, parola di Bret Easton Ellis

Bret Easton Ellis è fuori dai giochi: non si occuperà della sceneggiatura di “50 sfumature di grigio” e ha espresso il suo disappunto in maniera del tutto errata.


Purché se ne parli: sembra essere questo il concetto chiave di 50 sfumature di grigio. Il film non è neanche in lavorazione, il cast non è stato definito, si conoscono solo i produttori e la casa di produzione che ha comprato i diritti. Ieri abbiamo appreso che Bret Easton Ellis, scrittore, non interverrà durante la stesura della trasposizione cinematografica e sembra che non l’abbia presa bene, affatto.

Una persona ferita cosa fa? Come nel migliore dei film, come nel migliore plot teatrale, come nel miglior romanzo, l’offeso di vendica e per ripicca offende a sua volta. Secondo Bret Easton Ellis, un attore di lustro come Matt Bomer, non sarebbe assolutamente in grado di impersonare l’imprenditore lussurioso Grey, il motivo? La sua omosessualità dichiarata.

“Ok, lo dirò. Matt Bomer non è adatto per Christian Grey perché è apertamente gay. E’ grande per altri ruoli, ma questo è un gioco troppo grande”

E ha continuato su Twitter:

“Bomer è incredibilmente affascinante e anche un ottimo attore ma credo che in White Collar appaia completamente gay. E per questo non può essere CG”

Immediate le polemiche e le accuse da parte di tutte le associazioni LGBT e altrettanto immediata la risposta alle accuse di omofobia:

“Non lo sto discriminando per i suoi gusti sessuali. ’50 sfumature di grigio’ richiede un attore che sia completamente attratto dalle donne. Capito?”





COMMENTI

    Lascia una risposta


    Vedi tutto