5 cose da sapere sulla fiction “Il Bosco”

5 cose da sapere sulla fiction “Il Bosco”

Alcune piccole curiosità da sapere in merito alla miniserie, la cui prima puntata venerdì scorso ha riscosso notevoli consensi.


E’ decisamente partita all’insegna del successo la miniserie Il Bosco, diretta da Eros Puglielli e prodotta dalla Tao Due di Pietro Valsecchi, andata in onda venerdì scorso in prima serata alle 21:00. L’interprete principale della “inquietante” miniserie è Giulia Michelini, sebbene nel cast non manchino anche attori del calibro di Claudio Gioè, Andrea Sartoretti, Gianmarco Tognazzi, Sandra Ceccarelli e Ivano Marescotti.

Ecco 5 cose che dovete sapere se avete iniziato a guardare la miniserie o la vedrete venerdì prossimo, 27 febbraio 2015.

1) Nina Ferrari, interpretata dalla talentuosa Giulia Michelini, è una giovane psicologa che torna nel suo piccolo centro d’origine, dopo 20 anni e dopo essere stata abbandonata da sua madre Cecilia. L’Università locale l’ha chiamata per un dottorato e lei decide, nonostante i fantasmi del passato, di tornare lì per trovare in fondo risposta ai dubbi che hanno tormentato la sua esistenza e scoprire il perché sua madre l’ha abbandonata.

2) Nina riesce ad avere sin da subito un buon rapporto con tutti i suoi studenti, tranne che con Samantha, una studentessa con diversi problemi e che secondo Nina nasconderebbe un terribile segreto. Dopo pochi giorni dall’arrivo in paese di Nina, Samantha viene trovata morta nel bosco: secondo la polizia la causa è da ricercarsi in abuso di droghe e alcool, sebbene Nina sia convinta che la verità sia un’altra ed inizia un’indagine personale con l’aiuto di Alex Corso (Claudio Gioè), un uomo appena uscito di prigione nella quale ha trascorso tanti anni per aver ucciso tempo prima la sua fidanzata.

3) L’ispettore Damiani (interpretato da Andrea Sartoretti) deciderà di aiutare Nina, ma il rapporto sarà di natura alquanto conflittuale poiché il poliziotto corteggia la stessa Nina e la invita a stare lontana dall’ex carcerato che scopriremo essere stato ingiustamente accusato della morte di Eleonora, la sua fidanzata, negli stessi giorni in cui era sparita, 20 anni prima la mamma di Nina. Nina e Alex dovranno così svelare un segreto inconfessabile capace di unire presente e passato di un centro apparentemente molto tranquillo.

4) Tutto ruota intorno al bosco, dove Nina ha visto per l’ultima volta sua madre (ricordi o soltanto proiezioni del suo inconscio?). Chi è l’uomo incappucciato che tormenta Nina? Per scoprirlo la giovane psicologa dovrà mettere in discussione tutte le sue certezze.

5) A proposito della serie, il regista ha dichiarato: “Il mio obiettivo principale è stato quello di mantenere alta l’attenzione dello spettatore. Meglio infatti stare sempre molto attenti, perché niente in questa storia è come sembra”.

Simona Vitale





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto