Xbox One vs PlayStation 4: specifiche hardware a confronto

Xbox One vs PlayStation 4: specifiche hardware a confronto

A pochi giorni dal lancio di PlayStation 4 e Xbox One abbiamo messo a confronto le due console per capire chi, tra Sony e Microsoft, riuscirà a proporre la piattaforma più performante


Manca pochissimo ormai al lancio di Xbox One e PlayStation 4 e gli utenti sono sempre più indecisi su quale piattaforma scegliere in vista del Day One.

Sul web sono comparsi numerosi articoli che mettono a confronto le due console e ne illustrano in dettaglio le caratteristiche salienti: nella scelta della piattaforma di gioco ideale le variabili da prendere in considerazione sono molteplici e molto spesso l’unica discriminante è il gusto personale, ragion per cui è impossibile stabilire quale sia a tutti gli effetti la console migliore.

In questo articolo proporremo anche noi un confronto tra le specifiche hardware di Xbox One e PlayStation 4: il nostro obiettivo non è quello di decretare un vincitore, ma di fare chiarezza sulle potenzialità di ciascuna piattaforma e fornire alcune previsioni sugli sviluppi futuri del gaming su console next-gen.

Abbiamo realizzato anche un confronto tra Xbox One e PC, che potete trovare a questa pagina.

Inizieremo proponendovi un elenco riassuntivo delle componenti hardware di Xbox One e PlayStation 4, dopodiché ci impegneremo in un’analisi dettagliata delle caratteristiche di CPU, GPU e sistema di memoria integrato.

Ecco le specifiche tecniche:

Xbox One
Processore: chip x86/x64 AMD64 Jaguar a 8 core @1.75 Ghz customizzato
GPU: AMD Radeon “Durango” (serie HD7000) con potenza di elaborazione di 1.31 TeraFlops/sec
RAM: 8 GB RAM/VRAM DDR3 unificata con bandwidth massima di 68.3GB/s
Memoria interna: 47 MB cache eSRAM con bandwidth di 104 GB/s in lettura/scrittura
Archiviazione: Hard-Disk da 500 GB + 8 GB di Memoria Flash eMMC 4.5
Lettore: blu-ray/dvd
Connessioni: Wi-Fi IEEE 802.11 b/g/n dual-band 2,4 & 5 GHz, Wi-Fi Direct per periferiche (Smartglass, etc.), Ethernet, USB 3.0, uscita proprietaria per Kinect One
Sensore: Kinect 2 (incluso)

PlayStation 4
Processore: chip x86/x64 AMD64 Jaguar a 8 core @1.6 Ghz
GPU: GPGPU AMD Radeon Liverpool (serie HD7000) con potenza di elaorazione di 1.86 TeraFlops/sec
RAM: 8 GB (512 MByte x 16) RAM/VRAM GDDR5 unificata con bandwidth massima di 176 GB/s
Archiviazione: Hard-Disk da 500 GB
Lettore: Blu-ray Disc 6xCAV (27 MB/s) + DVD-ROM 8xCAV (11 MB/s)
Connessioni: Ethernet (10BASE-T, 100BASE-TX, 1000BASE-T), Wi-Fi IEEE 802.11 b/g/n, 2x Super-Speed USBx USB 3.0, Bluetooth 2.1 (EDR), uscita proprietaria per PlayStation Camera (connettore AUX)
Sensore: PlayStation Camera (non incluso)

CPU
Per la CPU di Xbox One e PlayStation 4, Microsoft e Sony hanno adottato soluzioni simili basate sulla stessa APU AMD con tecnologia produttiva a 28nm: il SoC ha nome in codice Jaguar e consiste in un processore a 8 core con architettura x86/x64 affiancato da una GPU della famiglia Radeon HD7000.

La versione di Jaguar montata su Xbox One è customizzata e funziona ad una frequenza di 1.75 Ghz, mentre PlayStation 4 adotta una versione standard cloccata a 1.6 Ghz.

La CPU Jaguar assomiglia molto più alle architetture mobile che non ai processori x86/x64 diffusi nel mercato PC: a parità di frequenza di clock e numero di core, le prestazioni delle soluzioni desktop sono molto più elevate. Il termine di paragone più utile per valutare le potenzialità della CPU Jaguar è il SoC Bay Trail Atom di Intel.

Gli otto core della CPU Jaguar consentono alle due console di eccellere nel multitasking, trasformandole in piattaforme ideali per la gestione dei contenuti multimediali. A beneficiare maggiormente di questa caratteristica è Xbox One, che deve gestire tre sistemi operativi distinti: il primo è interamente dedicato al gaming e costituisce il “nucleo” della console; il secondo, basato su Windows, si occupa di gestire la navigazione web, le applicazioni, le videochiamate e i file multimediali; il terzo funziona come interfaccia tra i primi due.

Sebbene la CPU di Xbox One sia leggermente più veloce, i reali benefici del clock settato a 1.75 Ghz in ambito gaming saranno marginali.

In base alle dichiarazioni di Sony e Microsoft sembra che solamente sei degli otto core di Jaguar saranno dedicati alla gestione dei videogiochi, mentre i rimanenti due si occuperanno di fornire le risorse necessarie ad un corretto funzionamento dei sistemi operativi installati sulle console. L’impatto sulle prestazioni complessive sarà comunque marginale, in quanto i moderni videogame sono ottimizzati per sfruttare al più 4 core.

GPU
Oltre alla CPU, Xbox One e PlayStation 4 condividono anche il medesimo sottosistema grafico: le GPU montate sulle due console appartengono entrambe alla famiglia Radeon HD7000 di AMD, ma le differenze in questo caso sono più rilevanti.

PlayStation 4 monta una GPU assimilabile alla soluzione desktop Radeon HD 7870 (nome in codice “Liverpool”), scheda grafica di fascia media in grado di assicurare performance nel calcolo in virgola mobile pari a 1.86 TeraFlops/sec, mentre la soluzione adottata da Microsoft per Xbox One corrisponde alla scheda entry-level Radeon HD 7790 (nome in codice “Durango”) e garantisce una potenza complessiva di 1.31 TeraFlops/sec.

Nello specifico, la GPU di Xbox One possiede 12 unità computazionali cui corrispondono 768 shader processors cloccati a 853 Mhz, mentre PlayStation 4 possiede rispettivamente 18 UC e 1152 SP cloccati a 800 Mhz.

Grazie al numero più elevato di stream processors la GPU di PlayStation 4 è nettamente più performante e la maggiore frequenza di clock che caratterizza la scheda di Xbox One compensa solo in parte il gap. Complessivamente, la capacità di elaborazione della GPU di PlayStation 4 è superiore di circa il 20-30%.

Al di là dei numeri, l’architettura delle due GPU è pressoché identica: entrambe sono basate sulla tecnologia Graphics Core Next (GCN) e offrono pieno supporto a OpenGL 4.3, OpenCL 1.2 e Direct3D 11.2.

Di fatto, è probabile che in ambito gaming il gap prestazionale sarà inizialmente minimo e si accentuerà nel giro di 4-5 anni. La differenza sarà visibile nelle esclusive più che nei titoli multipiattaforma.

PS4-vs-Xbox-One-Better

Xbox One vs PS4 vs PC: grafica a confronto

MEMORIA DI SISTEMA
Quello della memoria di sistema è forse l’argomento più delicato, in quanto Sony e Microsoft hanno adottato due approcci completamente antitetici nella gestione della RAM.

Entrambe le console sono equipaggiate con 8 GB di RAM: PlayStation 4 monta GDDR5 funzionanti a 5500 Mhz, Xbox One DDR3 a 2133 Mhz (le stesse utilizzate dai moderni PC desktop). Questo comporta un netto vantaggio per PlayStation 4 in termini di bandwidth: la CPU e la GPU della console Sony avranno a disposizione una banda passante di 176 GB/sec, mentre quelle di Xbox One dovranno accontentarsi di 68.3 GB/sec.

La console next-gen di Sony sembrerebbe in netto vantaggio dal punto di vista delle prestazioni, ma i numeri spesso ingannano: oltre agli 8 GB di RAM di cui abbiamo già parlato, infatti, Xbox One monta anche 32 Mb di velocissima SRAM embedded che ha un funzionamento analogo a quello della memoria cache sui moderni processori.

La eSRAM di Xbox One garantisce una bandwidth complessiva di di 102 GB/sec sia in lettura che in scrittura e funziona parallelamente alla RAM DDR3, aumentando la banda disponibile a 173 GB/sec.

Le prestazioni globali dei due sistemi di memoria sono pressoché identiche, ma bisogna sottolineare che l’approccio adottato da Microsoft si basa su un’architettura molto più complessa: analogamente a quanto accaduto per PlayStation 3 nella precedente generazione di console, è probabile che i videogiochi multipiattaforma risentiranno della maggior complessità architetturale di Xbox One.

CONCLUSIONI
Il confronto tra le specifiche tecniche di Xbox One e PlayStation 4 offre numerosi spunti d’interesse, ma nella realtà dei fatti i numeri riportati sulla carta significano poco o nulla: quel che davvero conta è il lavoro di sviluppo che Microsoft, Sony e i game developers saranno in grado di effettuare per ricavare il meglio dall’hardware a disposizione.

Con ogni probabilità, nelle prime fasi di vita delle due console next-gen PlayStation 4 potrà beneficiare di una resa grafica migliore e di una maggiore fluidità, soprattutto nei titoli multipiattaforma: questo è dovuto al fatto che l’architettura progettata da Sony è più semplice, potente e facilmente programmabile rispetto a quella di Xbox One.

I primi indizi sono già sotto gli occhi di tutti: in fondo all’articolo troverete un video comparativo che illustra tutte le differenze di resa grafica tra le due console in Battlefield 4. Il dato più eclatante riguarda la risoluzione video, che su Xbox One -relativamente al gioco testato- non supera i 720p upscalati a 1080p.

A discapito del gap di risoluzione dimostrato in Battlefield 4, tuttavia, le differenze tra le due console sono marginali e si concentrano soprattutto sull’uso dei filtri di antialiasing e sugli effetti di post-processing. La resa complessiva è molto simile e in futuro le differenze qualitative nei titoli multipiattaforma saranno sempre meno evidenti, anche se il gap prestazionale potrebbe ampliarsi.

(St.S.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto