Wiko Fever: uscita Italia, prezzo e caratteristiche tecniche

Wiko Fever: uscita Italia, prezzo e caratteristiche tecniche

Nuovo Wiko Fever: tutto sulla data di uscita in Italia, il prezzo e le specifiche tecniche.


 

Il nuovo Wiko Fever non è soltanto lo smartphone Android che si illumina al buio. Ha una fotocamera importante, una ram importante, un display onesto e sopratutto un prezzo di lancio che, caratteristiche alla mano, potrebbe farlo diventare in brevissimo tempo qui da noi in Italia un best buy, sempre che non siate ‘rigidi’ mentalmente e considerate dentro di voi soltanto due marche, Samsung e Apple.

La data di uscita del Wiko Fever in Italia è fissata per fine novembre. Dalla sua il nuovo smartphone dell’azienda francese ha, oltre a caratteristiche tecniche importanti, anche il prezzo. Infatti in Italia il prezzo di lancio del Fever 4G sarà di 199 euro. Un costo contenuto se si pensa che a bordo troviamo un processore Octa Core MediaTek MT6753 Cortex A-53, 3 giga di ram e una memoria espandibile tramite micro sd fino a 64 gigabyte. La tecnologia del display da 5,2 pollici è IPS, per una risoluzione da 1080×1920 pixel e densita da 424 ppi. Voti alti anche per la fotocamera: una cam posteriore da 13 megapixel con flash led e una anteriore per i selfie da 5 megapixel. Lo stabilizzatore dell’immagine è digitale. Wiko con il nuovo Fever non ha trascurato nemmeno il comparto relativo all’autonomia, poiché troviamo una batteria da 2900 mAh. Il peso del telefono è contenuto, poco più di 140 grammi, con uno spessore di 8,3 millimetri. Il taglio della sim richiesto è quello micro. Non dimentichiamo infine che sul Wiko Fever troveremo il sistema operativo Android Lollipop aggiornato alla versione 5.1. Inoltre sottolineiamo che il telefonino è stato presentato all’ultimo IFA 2015 di Berlino. Come detto ad inizio paragrafo, la sua uscita è prevista nei prossimi giorni. Andando nel sito ufficiale (Wiko Mobile) non vengono dati ancora i riferimenti sui negozi e store online dove è possibile acquistare il telefono. Wiko è – anche – lo smartphone che si illumina di notte diventando fosforescente grazie alla presenza sulla cornice di inserti fosforescenti che prima assorbono la luce di giorno per poi illuminarsi quando dentro la stanza o ovunque ci si trovi è buio.

Federico Pisanu

 

 





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto