WhatsApp: ecco come spiare le conversazioni private in 8 semplici mosse

WhatsApp: ecco come spiare le conversazioni private in 8 semplici mosse

Ecco un semplice tutorial che vi spiegherà come spiare le conversazioni private di WhatsApp utilizzando il metodo del MAC spoofing


LEGGI ANCHE:
WhatsApp: leggere i messaggi altrui è semplice, difendersi lo è altrettanto
WhatsApp nel caos, sospesi temporaneamente gli utenti
WhatsApp gratis per sempre con Whassapp, ecco come
WhatsApp Web, come chattare su PC tramite Google Chrome

ATTENZIONE: Questa guida è stata realizzata a scopo puramente informativo, e noi di Daring to Do non ci assumiamo nessuna responsabilità per l’uso che ne farete.

SPIARE WHATSAPP TRAMITE MAC SPOOFING

1) Disinstallate WhatsApp dal vostro device. Questo è uno step necessario, che vi permetterà di configurare al meglio le impostazioni dell’app nel momento in cui la reinstallerete.

2)Procuratevi lo smartphone che desiderate monitorare. Non dovrete tenerlo a lungo, solo il tempo necessario per ottenere il suo MAC address.

3)Cercate il MAC address dello smartphone bersaglio. Il MAC address è un numero di 48 bit suddiviso in sei gruppi di cifre esadecimali (es. 02:37:54:87:79:ac) che identifica in modo univoco ogni dispositivo (non esistono due device con lo stesso MAC address). Ecco dove cercarlo:

Su Android: Settings → About phone → Status → Wi-Fi MAC address.
Su iPhone: Settings → General → About → Wi-Fi Address.
Su Windows Phone: Settings → About → More info → MAC address.
Su Blackberry: Options → Device → Device and Status info → WLAN MAC.

4) Prendete nota anche del MAC address del vostro dispositivo.

5) Cambiate il vostro MAC address con quello dello smartphone bersaglio. Quando effettuerete il log in, il nuovo MAC address farà credere a WhatsApp di essere in esecuzione sul dispositivo che volete spiare. Per cambiare il MAC address installate un’applicazione di MAC spoofing: per iPhone le app consigliate sono MacDaddy X e WifiSpoof, per Android Busy Box.

6) Reinstallate WhatsApp sul vostro dispositivo. In fase di configurazione inserite il numero di telefono dello smartphone bersaglio.

7) Richiedete il codice di conferma per l’attivazione. Per farlo dovrete procurarvi ancora una volta lo smartphone della vostra “vittima”, perché l’SMS contenente il codice verrà invitato al numero di telefono associato al dispositivo. Una volta ottenuto il codice, fate il log in.

8) Quando non avrete più bisogno di accedere all’account WhatsApp bersaglio, ripristinate il MAC address originale del vostro dispositivo.

(St.S.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto