iPhone 6 e iPhone 6 Plus: uscita in Italia, prezzo, design e caratteristiche (VIDEO)

iPhone 6 e iPhone 6 Plus: uscita in Italia, prezzo, design e caratteristiche (VIDEO)

Il punto della situazione su data di uscita, prezzo, design e caratteristiche di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, con trailer ufficiale e video di hands-on


Trascorse poco meno di 48 ore dalla presentazione ufficiale di iPhone 6 e iPhone 6 Plus, avvenuta nel Keynote Apple dello scorso 9 settembre, sul web iniziano a comparire i primi video di hans-on. Per il momento si tratta di filmati piuttosto brevi, nei quali vengono riportate in modo sintetico tutte le principali caratteristiche dei due melafonini; nei prossimi giorni probabilmente verranno pubblicate le prime recensioni, e a quel punto avremo un’idea più precisa di ciò che iPhone 6 e iPhone 6 Plus hanno in serbo per noi. In questo articolo riporteremo alcuni dei filmati più interessanti pubblicati su YouTube nelle ultime ore e cercheremo di fare il punto della situazione su data di uscita, prezzo, design e caratteristiche di entrambi i modelli di iPhone 6.





La caratteristica che salta subito all’occhio sono le dimensioni del display, finalmente in linea con le proposte della controparte Android. I 4.7 pollici di iPhone 6 standard, uniti allo spessore ridottissimo della scocca, rendono il dispositivo molto comodo da maneggiare anche per chi possiede mani piccole. Con iPhone 6 Plus l’impresa è più ardua, perché il pannello da 5.5 pollici richiede alcuni accorgimenti qualora lo si voglia utilizzare comodamente con una sola mano. Per fortuna Apple è riuscita a venire incontro alle esigenze di tutti, elaborando una soluzione software ad hoc che consente di minimizzare le schermate con un doppio tap, in modo da poter raggiungere agevolmente ogni zona di interesse senza dover cambiare l’impugnatura sul dispositivo. Per il resto, la qualità dello schermo è la stessa a cui Apple ci ha abituati da anni: la tecnologia Retina IPS restituisce angoli di visuale perfetti, la resa dei colori è ottimale e l’aumento di risoluzione e densità di pixel assicura una definizione dell’immagine notevolmente superiore a quella di iPhone 5S. Nello specifico, il display di iPhone 6 offre una risoluzione di 1334×750 pixel con densità di 326 pixel per pollice, mentre quello di iPhone 6 Plus implementa una risoluzione Full HD con densità pari a 401 pixel per pollice. Per il momento non sappiamo ancora con certezza se il vetro zaffiro sia stato effettivamente integrato nei pannelli: per scoprirlo dovremo attendere che Apple rilasci ulteriori dettagli sulle specifiche.





Il design di iPhone 6 e iPhone 6 Plus è molto diverso da quello di iPhone 5S. I nuovi melafonini sono più sottili, con i bordi della scocca visibilmente arrotondati, per un design minimale ed elegante che avvicina entrambi i modelli agli standard del mondo Android. Le colorazioni mostrate da Apple al Keynote sono quelle classiche, ovvero Nero, Bianco e Grigio Siderale. L’unico neo visibile è costituito dalle bande orizzontali che attraversano la parte posteriore della scocca, una scelta di design indubbiamente destinata a far discutere. La disposizione dei pulsanti e degli ingressi multimediali è rimasta pressoché invariata rispetto al passato, così come il posizionamento della fotocamera. La scocca, leggerissima, è realizzata prevalentemente in alluminio, e al tatto restituirà le stesse sensazioni di iPhone 5S.





Le specifiche tecniche di iPhone 6 e iPhone 6 Plus costituiscono un’evoluzione di quelle integrate su iPhone 5S, a partire dal SoC A8, che ripropone la stessa architettura a 64 bit di A7 con due core logici che lavorano in parallelo ad una frequenza di 1.3 Ghz. Grazie al nuovo processo produttivo a 20 nanometri, A8 è del 20% più piccolo rispetto ad A7 e integra ben 2 miliardi di transistor, circa il 20% in più. Anche la GPU PowerVR con tecnologia di ray-tracing in tempo reale e supporto per risoluzioni fino a 4K è più potente, assicurando prestazioni superiori di circa il 50% sia nei giochi che nelle applicazioni multimediali. Il quantitativo di RAM onboard è pari a 1 GB, dato che ha fatto storcere il naso a molti appassionati, ma che non influirà in alcun modo sulle prestazioni del melafonino: per merito dell’ottimizzazione software, infatti, il sistema operativo occuperà solamente una piccola frazione della memoria disponibile, lasciando alle applicazioni tutte le risorse di cui necessitano per funzionare al meglio. La novità più attesa è senza ombra di dubbio la batteria, completamente riprogettata per offrire una capacità di carica e una durata finalmente in linea con gli standard della concorrenza. L’ultima nota riguarda invece la fotocamera, anch’essa migliorata, che integra un nuovo sensore Sony da 8 Megapixel con stabilizzatore ottico dell’immagine (presente solo su iPhone 6 Plus) e flash True Tone. Per ulteriori dettagli sulle specifiche vi rimandiamo al sito ufficiale di Apple.





iPhone 6 arriverà sui mercati di prima fascia il prossimo 19 settembre, mentre l’Italia dovrà attendere qualche settimana in più. Il mese di riferimento per ora è ottobre, ma non sono da escludere sorprese. I prezzi ufficiali saranno in linea con quelli pronosticati dai rumors: il modello da 16 GB di iPhone 6 costerà 729 euro, quello da 32 GB 839 euro e quello da 64 GB 949 euro; iPhone 6 Plus costerà invece 839 euro (modello da 16 GB), 949 euro (modello da 64 GB) e 1.059 euro (modello da 128 GB).



(St.S.)





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto