Smartphone Android, come aumentare sicurezza e privacy: gli antivirus

Smartphone Android, come aumentare sicurezza e privacy: gli antivirus

Le infezioni da malware costituiscono uno dei rischi maggiori per la sicurezza dei vostri dispositivi, ma il problema può essere aggirato installando un buon software antivirus


Le infezioni virali sono uno dei problemi più diffusi nel mondo delle tecnologie mobile. Molto spesso, quando le prestazioni del vostro smartphone degradano vistosamente e la stabilità di Android è compromessa la colpa è di un virus. Il modo migliore per mettere il vostro sistema operativo al riparo dai malware è quello di scaricare e installare un buon software di prevenzione. Tra tutti gli antivirus compatibili con l’ambiente Android, i più affidabili al momento sono AVG Antivirus Free, Avast Mobile Security, TrustGo e Norton Mobile Security Lite.


Con circa un milione di download complessivi AVG Antivirus Free è in assoluto il software di prevenzione più diffuso, e sulla base delle valutazioni espresse dagli utenti anche il più affidabile: per scaricarlo vi rimandiamo alla pagina apposita del Google Play Store, che troverete a questo indirizzo. La suite base di AVG Antivirus è gratuita, ma esiste anche una versione a pagamento che introduce alcune feature aggiuntive destinate a coprire esigenze più specifiche, come il blocco dello spam.


Il secondo antivirus in ordine di preferenze è Norton Mobile Security Lite, che grazie all’esperienza di Symantec nel campo della prevenzione malware può vantare un supporto all’utente finale con pochi eguali nell’ambiente Android. Norton Mobile Security Lite, pur non offrendo lo stesso grado di protezione garantito da AVG, vanta un database delle definizioni dei virus piuttosto completo e in costante aggiornamento. Per scaricare il software direttamente dal Google Play Store, cliccate qui.


Avast Mobile Security e TrustGo Antivirus & Mobile Security sono due ottime alternative alle proposte di Norton e AVG. I due software sono completi sotto ogni punto di vista, assicurano un ottimo supporto all’utente finale tramite aggiornamenti costanti del database delle definizioni e sono molto semplici da gestire. Il grado di protezione offerto è di primo livello e l’impatto sulle prestazioni del sistema operativo è minimo.



(St.S.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto