Nexus 6: rumors su uscita, caratteristiche, prezzo e design con foto, concept e video

Nexus 6: rumors su uscita, caratteristiche, prezzo e design con foto, concept e video

Il nuovo Googlefonino verrà presentato il prossimo 16 ottobre in un evento speciale che ospiterà anche Nexus 9 e Android L. Ecco tutto ciò che sappiamo su prezzo, uscita, design e caratteristiche di Nexus 6.


[Aggiornamento] Android Police ha pubblicato le prime foto leakate di Nexus 6.

[Aggiornamento] Nuovi concept di Nexus 6. Le immagini raffigurano la parte posteriore della scocca in due diversi colori, nero e bianco.

Nexus 6 concept 1Nexus 6 concept 2[Aggiornamento] Nexus 6 avrà quasi certamente un display da 5.9 pollici: la conferma è arrivata ieri da Android Police, che assicura di aver ricevuto la soffiata da una fonte anonima ritenuta affidabile. I fan della gamma Nexus non accoglieranno bene la notizia, ma non è ancora detta l’ultima parola: secondo alcuni rumors comparsi in rete nelle ultime 48 ore, infatti, sembra che alla versione phablet di Nexus 6 verrà affiancato un altro dispositivo più piccolo con caratteristiche tecniche simili.

[Aggiornamento] Ecco un altro concept di Nexus 6 e Android L comparso sul web nelle ultime ore:

Nexus 6 Concept[Aggiornamento] Il carrier telefonico T-Mobile ha confermato che Nexus 6, così come iPhone 6 e iPhone 6 Plus consentirà di effettuare chiamate via Wi-Fi.

NEXUS 6 MOTOROLA, NUOVO CONCEPT SUL WEB

Il designer Teshan Nanayakkra ha realizzato un nuovo concept che riassume tutti i rumors emersi finora sul Nexus 6 targato Motorola.

Nexus 6 Concept

NEXUS 6 IN ARRIVO, LA CONFERMA DA SPRINT

L’operatore statunitense Sprint ha offerto una nuova conferma (seppur indiretta) dell’imminente arrivo di Nexus 6. All’interno di un documento segreto intercettato dalla redazione di Android Authority, Sprint etichetta Nexus 5 come “EOL”, acronimo che viene comunemente utilizzato per indicare la fine del ciclo di vita di un prodotto. Il documento offre un importante indizio sui piani di Google per l’immediato futuro, suggerendo che Nexus 6 a breve sostituirà Nexus 5 (almeno nel piano offerte di Sprint).

Nexus 5 EOL

NEXUS 6, NUOVI DETTAGLI SUL PRIMO LEAK

Nuovi dettagli riguardanti leak comparso ieri sul web. Una nuova immagine suggerisce che il dispositivo ritratto nella foto non sarebbe un Nexus 6, bensì un Motorola Moto X Phablet. Il dettaglio da prendere in considerazione riguarda il logo Motorola impresso sulla parte frontale del dispositivo, che su Nexus 6 non dovrebbe comparire (conformemente alle politiche di Google). I rumors che parlavano di un Nexus 6 con display da 5.92 pollici sembrerebbero dunque smentiti, ma si attendono ulteriori conferme.

motorola-phablet-nexus-6-x

NEXUS 6, PRIMA FOTO LEAKATA DEL GOOGLEFONINO

Nelle ultime ore sul web sono spuntate alcune interessantissime novità riguardanti Nexus 6. La più importante è un’immagine leakata che ritrae un dispositivo marchiato Motorola posto di fianco a un LG G3. Secondo la fonte del leak lo smartphone dovrebbe essere proprio il nuovo Nexus 6. L’indiscrezione è ancora in attesa di conferma.

NEXUS 6, ANNUNCIO UFFICIALE E SPECIFICHE TECNICHE

L’annuncio ufficiale del nuovo Nexus 6 di Google potrebbe avvenire prima di quanto ci aspettassimo. Sulla rete i rumors riguardanti il Googlefonino sono moltissimi e continuano a spuntarne di nuovi ogni giorno che passa, ma tutti concordano su un punto: il Googlefonino verrà presentato il prossimo 16 ottobre insieme a Nexus 9, all’interno di un evento speciale in cui l’azienda di Mountain View parlerà anche di Android L. Molto probabilmente il successore di Nexus 5 sarà prodotto da Motorola, arriverà sul mercato il 1 novembre e si chiamerà Nexus X per via di un problema di trademark. L’indiscrezione proviene da PhoneArena, che ha riportato una soffiata ricevuta da un contatto molto vicino a Motorola:

“Many outlets, including us, have been using the name Nexus 6 because this is the 6th Nexus device, and because it is going to have a 5.9-inch display. But, regardless of how much sense it makes, Google will not be using that name because of trademark issues. Google already had some troubles with the family of author Philip K. Dick threatening a lawsuit because of the use of the name Nexus. In Dick’s story Do Androids dream of Electric Sheep? (which became the movie Blade Runner), the androids were model Nexus-6, so it makes sense that Google wants to avoid that name.”

Traduzione:

“Molti portali, incluso il nostro, hanno usato il nome Nexus 6 perchè il nuovo smartphone sarà il sesto device Nexus, e anche perché monterà un nuovo display da 5.9 pollici. Tuttavia, a prescindere dalla validità della nostra deduzione, Google potrebbe utilizzare un altro nome, per via di alcuni problemi di trademark. Google ha già avuto alcuni problemi in passato con la famiglia dell’autore Philip K. Dick, che avevano minacciato azioni legali per via dell’adozione del nome Nexus. Nel libro di Dick ‘Do Androids Dream of Electric Sheep’, diventato poi il film Blade Runner, il modello degli androidi era Nexus-6, quindi non è da escludere che google possa abbandonare questo nome.”

Sul web sono spuntate nuove conferme anche sulle specifiche tecniche di Nexus 6. Lo smartphone dovrebbe equipaggiare un display QHD da 5.6 pollici con risoluzione pari a 2560×1440 pixel, il SoC Snapdragon 805 di Qualcomm con CPU cloccata a 2.5 GHz, 3 GB di RAM, una fotocamera posteriore da 13 Megapixel e una batteria con capacità di carica di 3100 mAh. Ai rumors sulle specifiche nelle ultime ore si è aggiunto anche il primo mockup di Nexus 6, ricavato da Motorola Moto X:

Nexus 6 Nexus X Shamu Motorola Moto X

Cos’altro sappiamo sul Nexus 6? Innanzitutto, il sistema operativo di riferimento sarà quasi certamente Android L, che dopo aver superato la fase di test su Nexus 5, Nexus 4 e Nexus 7 è ormai ad un passo dalla release definitiva. Il design del Nexus 6 sarà molto simile a quello di Moto X, ma conserverà il look minimale ed elegante di Nexus 5. Ritroveremo anche la scritta Nexus impressa sulla parte posteriore della scocca, accompagnata questa volta dalla ‘M’ di Motorola. Il nuovo Googlefonino offrirà lo stesso rapporto qualità/prezzo di Nexus 5, anche se non è da escludere un piccolo rincaro nel prezzo di listino (che comunque non supererà i 400 euro). Lo smartphone arriverà sul mercato alcune settimane dopo la presentazione ufficiale, molto probabilmente il 1 novembre, e potrà essere acquistato direttamente sul Google Play Store. Come da tradizione, Nexus 6 sarà il primo device a ricevere gli aggiornamenti ufficiali di Google.

NEXUS 6 VS IPHONE 6, LA SFIDA

Sembrava che la sfida dell’autunno dovesse giocarsi tra iPhone 6 e Galaxy Alpha, ma lo smartphone di Samsung ha in parte deluso le aspettative e ora il top di gamma Apple è in cerca di un altro contendente. Potrebbe essere il Nexus 6? È presto per dirlo: di iPhone 6 sappiamo tutto, mentre sul nuovo Googlefonino esistono solo rumors non confermati. In base alle indiscrezioni trapelate finora sembra il confronto non sia del tutto fuori luogo, anche se i due device si inseriranno in due fasce di prezzo diverse e quindi dovrete tenere conto anche di questo nel vostro giudizio. Nel proseguo dell’articolo vi presenteremo le caratteristiche principali di iPhone 6 e Nexus 6 – già confermate per il primo, solo supposte per il secondo – in modo da fornirvi un quadro generale che vi permetta di valutare pregi e difetti di entrambi i device.

DISPLAY
Iniziamo dal Nexus 6. Secondo gli ultimi rumors, il nuovo Googlefonino sarà prodotto da Motorola e avrà un display QHD da 5.2 o 5.92 pollici con risoluzione pari a 2.560 x 1.440 pixel. Le dimensioni del display costituiscono un compromesso tra i 4.7 pollici di iPhone 6 e i 5.5 pollici di iPhone 6 Plus, nel primo caso, e le eccedono nel secondo. La risoluzione è nettamente superiore: questo significa che Nexus 6 offrirà immagini di qualità più alta? Non necessariamente, perché la tecnologia Retina integrata nei pannelli frontali di iPhone 6 e iPhone 6 Plus potrebbe compensare lo scarto. Il condizionale è d’obbligo: se la densità di pixel dello schermo di Nexus 6, pari a 565 ppi, dovesse essere confermata il gap sarebbe incolmabile.

HARDWARE E PRESTAZIONI
Al di sotto della scocca le specifiche hardware saranno di primo livello sia per Nexus 6 che per iPhone 6. Il melafonino, come sappiamo, integra un SoC A8 con architettura a 64 bit composto da CPU dual-core cloccata a 1.4 Ghz, coprocessore di movimento M8, GPU esa-core PowerVR GX6650 e 1 GB di velocissima RAM Elpida LPDDR3; Nexus 6, per contro, potrebbe montare il nuovo SoC Snapdragon 805 di Qualcomm (leggete qui per ulteriori dettagli) con CPU quad-core Krait 450 cloccata a 2.5 Ghz, GPU Adreno 420 e 3 GB di RAM. La forza bruta è a tutto vantaggio di Nexus 6, ma come sappiamo la potenza di calcolo è solo una variabile nella complicata equazione che determina le prestazioni di uno smarpthone. Il caso di Apple in tal senso è emblematico: hardware all’avanguardia (per soluzioni tecnologiche) e ottimizzazione software di primo livello compensano lo scarto nella potenza di calcolo, restituendo performance nel complesso superiori a quelle degli smartphone Android di pari livello. Il nuovo iPhone 6 non fa eccezione: nel confronto prestazionale con Nexus 6 è probabile che i due melafonini usciranno vincitori, anche se le differenze potrebbero essere piccole.

BATTERIA E FOTOCAMERA
Il miglioramento più consistente introdotto da Apple con iPhone 6 e iPhone 6 Plus riguarda senza ombra di dubbio la batteria, riprogettata per poter competere ad armi pari con tutti gli altri dispositivi top di gamma. La nuova batteria assicura a iPhone 6 e iPhone 6 Plus un’autonomia nettamente superiore a quella di iPhone 5S, come confermano i primi test diffusi sul web dagli utenti che hanno già acquistato i due melafonini. Come si comporterà invece Nexus 6? Uno degli aspetti più criticati di Nexus 5 riguarda proprio la capacità di carica della batteria, giudicata insufficiente rispetto ai device di pari livello. Il nuovo Googlefonino dovrebbe migliorare moltissimo sotto questo aspetto, grazie alla nuova batteria da 3.100 mAh. Per la fotocamera vale un discorso analogo: conosciamo benissimo quella di iPhone 6 e sappiamo cos’è in grado di fare (leggete qui per ulteriori dettagli), ma non sappiamo ancora come sarà quella di Nexus 6. Se il sensore da 13 Megapixel dovesse essere confermato, allora i due smartphone potrebbero combattere ad armi pari.

SISTEMA OPERATIVO
Quella tra iOS 8 e Android L sarà senza ombra di dubbio una delle sfide più interessanti. Come da tradizione, Nexus 6 sarà il primo smartphone a ricevere l’aggiornamento e potrà beneficiare del supporto diretto di Google, caratteristica che lo distinguerà da tutti gli altri device Android; iPhone 6 e iPhone 6 Plus, dal canto loro, possiedono già di fabbrica l’update di iOS 8. Con il passare del tempo le differenze tra iOS e Android si sono fatte sempre più sottili e ormai i due sistemi operativi sono arrivati ad equivalersi: iOS 8 può vantare un livello di ottimizzazione irraggiungibile per i dispositivi Android, ma paga in parte la sua natura di ecosistema chiuso; dall’altro lato della barricata, Android L non può essere altrettanto ottimizzato perché deve assicurare compatibilità con un numero piuttosto elevato di dispositivi, ma ha il vantaggio di appartenere ad un ecosistema completamente aperto, che garantisce livelli di personalizzazione molto superiori a quelli di iOS. A conti fatti, nessuno dei due sistemi riesce a distinguersi nettamente dall’altro e la scelta è solo una questione soggettiva.

(St.S.)





COMMENTI
Lascia una risposta

Vedi tutto