Le password più usate del 2014? Ecco quali sono

Le password più usate del 2014? Ecco quali sono

Gli internauti non sembrano essere spaventati dalla possibilità che le proprie password vengano hackerate, scegliendole, ancora una volta, fin troppo semplici… Leggiamo insieme.


Sebbene da più parti arrivino avvisi ed inviti ad utilizzare password più o meno complicate per proteggere la propria sicurezza e la propria privacy sul web, sembra che però tali “avvertimenti” non vengano poi seguiti più di tanto dai milioni di utenti che ogni giorno navigano il mare dei siti web. Nel 2014, infatti, la password più usata dagli internauti si è confermata “123456”, facile sequenza numerica seguita poi a ruota dalla parola “password” (che originalità!). Sul gradino più basso del podio abbiamo invece la password “12345” che ha scalzato “qwerty”.

A rendere nota la situazione è stata l’azienda specializzata Splashdata, sulla base di circa 3,3 milioni di parole chiave  che sono state ‘hackerate’ e poi rese pubbliche. Poche le novità presenti in classifica rispetto a quella che è stata la scorsa rilevazioni. Tra le nuove parole chiave utilizzate come password dagli internauti abbiamo come new entry parole del calibro di  di supereroi come Batman e Superman fino alla combinazione, che è però considerata poco sicura, ‘696969’; ‘iloveyou’ esce invece dalle prime posizioni della classifica.

Così come è già avvenuto negli anni scorsi, ha sottolineato l’azienda, ad essere preferite dagli utenti rimangono le combinazioni numeriche molto semplici, probabilmente per questioni di memoria. Tali combinazioni, infatti, occupano 9 delle prime 25 posizioni. Mark Burnett, uno degli autori, a tal proposito ha detto: La cattiva notizia della mia ricerca è che le password usate quest’anno per la maggior parte sono le stesse utilizzate negli anni precedenti. La buona è che sembra che più utenti stiano evitando di usarle. Nel 2014 le prime 25 password sono state usate dal 2,2% del campione, un numero ancora alto ma comunque il più basso rispetto agli anni recente.”

Insomma, il consiglio è sempre quello di fare una certa attenzione a scegliere una password, magari annotandola, se difficile da ricordare, e tenerla al sicuro da eventuali “hacker”.

Simona Vitale





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto