L’anello della fedeltà, come spiare il partner con il GPS

L’anello della fedeltà, come spiare il partner con il GPS

Dietro a questo prezioso gioiello si nasconde in realtà un localizzatore GPS. Insomma, sarà come avere un vero e proprio detective al dito.


A prima vista è un semplice anello, da regalare alla propria partner come pegno d’amore o addirittura per ufficializzare un legame. Elegante, scintilante e impegnativo al punto giusto. Ma attenzione perchè dietro a questo prezioso gioiello si nasconde in realtà un localizzatore GPS. Insomma, sarà come avere un vero e proprio detective al dito.  Il dispositivo infatti, secondo quanto riportato dall’azienda produttrice, Gemporia, permette il rilevamento esatto della posizione di colei che lo indossa. Basta con gli inseguimenti dunque e soprattutto basta con le mogli fedifraghe, il suo nome, non a caso, è “Anello della fedeltà”. Attendiamo ora anche la versione maschile…

 

anello 1

Come ha spiegato Steve Bennett, fondatore e CEO di Gemporia:  

“L’idea in realtà mi è venuta perché cercavo un sistema per rintracciare i gioielli rubati o perduti. Per questo ho pensato di montare un chip bluetooth sotto la pietra preziosa. Poi però, quando abbiamo presentato l’idea ai clienti, molti di loro sono stati entusiasti all’idea di regalarne uno al partner.”

Bennet ha continuato a sostenere la sua realizzazione cercando di porre l’accento principalmente sui lati positivi del prodotto piuttosto che su quelli negativi:

“Non è solo un efficace sistema antifurto, ma anche un modo per mettere fine a gelosie infondate che spesso possono rovinare un matrimonio. Senza considerare che in futuro potremmo progettare una linea adatta ai bambini, e che permetta di seguire passo passo i loro spostamenti e quindi di proteggerli.”





COMMENTI

Lascia una risposta


Vedi tutto